Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione, 6 anni fa
m
Corretti link
|Ferite=
|Comandanti=
|Guerre= [[Guerra russo-giapponese]]<br/>[[Seconda guerra sino-giapponese]]<br/>[[Seconda guerra mondiale]]<br/>[[Guerra del Pacifico (seconda guerra mondiale1941-1945)|Guerra del Pacifico]]
|Campagne=
|Battaglie=
Nel frattempo le tensioni tra [[Impero giapponese]] e potenze occidentali erano andati acuendosi con l'[[Occupazione giapponese dell'Indocina|occupazione dell'Indocina]] e l'inasprimento della guerra in Cina: nel luglio del [[1941]] gli [[Stati Uniti]] con le altre nazioni decise un embargo petrolifero ai danni del [[Giappone]] per frenarne l'aggressivo espansionismo: nelle riunioni tenutesi tra i vertici militari e politici Sugiyama fu tra quei comandanti che chiesero a gran voce la guerra.
 
Inizialmente favorevole ai giapponesi, il [[Guerra del Pacifico (seconda guerra mondiale1941-1945)|conflitto nel Pacifico]] andò via via deteriorandosi a partire dalla seconda metà del [[1942]]. Durante la guerra Sugiyama fu investito del prestigioso titolo di maresciallo da campo nel [[1943]]; ma la pressione statunitense, sempre più insostenibile, vanificò i suoi sforzi di tenere un fronte stabile e lonatono dalla madrepatria. La [[Campagna delle Isole Marshall|perdita delle Marshall]], avvenuta agli inizi del [[1944]], lo fece esonerare dallo Stato Maggiore il [[21 febbraio]] su ordine del Primo Ministro [[Hideki Tojo]]. Sugiyama fu relegato alla carica di Ispettore generale dell'addestramento militare. Nell'estate dello stesso anno [[Battaglia del Mar delle Filippine|la catastrofe subita a ovest delle Marianne]] e la conquista statunitense dell'arcipelago stesso indussero Tojo a rassegnare le dimissioni: Sugiyama fu richiamato e divenne Ministro della Guerra nel governo [[Kuniaki Koiso|Koiso]].
 
==La morte==