Differenze tra le versioni di "Legge 28 gennaio 1977, n. 10"

m
nessun oggetto della modifica
m
{{L|giugno 2010}}{{F|architettura|settembre 2008}}
La '''Concessione edilizia''' è un'autorizzazione [[provvedimento amministrativo]]amministrativa, rilasciato ai sensi della legge [[28 gennaio]] [[1977]] n. 10, (la c.d. legge Bucalossi) da parte dell'autorità comunale, che promuove attività di trasformazione [[urbanistica]] ed [[edilizia]] del territorio, in conformità agli strumenti di pianificazione [[urbanistica]].
In seguito alla legge 127/1997 (Bassanini bis) il potere di rilasciare autorizzazioni e concessioni è passato dalla figura del [[sindaco]] a quella dei funzionari comunali con qualifica dirigenziale.
 
Nell'atto di concessione sono indicati i termini di inizio e di ultimazione dei lavori, scaduti i quali deve essere richiesta una nuova concessione.
 
Dal [[2001]] la concessione edilizia ha preso il nome di "[[Permesso di costruire]]", ai sensi del [[testo unico dell'edilizia]].<br />Conserva invece la vecchia denominazione in Valle d'Aosta, ai sensi della L.R. 4 aprile 1998 n. 11, art. 60.
Conserva invece la vecchia dicitura in Valle d'Aosta, ai sensi della L.R. 4 aprile 1998 n. 11, art. 60.
 
== Riferimenti legislativi ==
30 076

contributi