Differenze tra le versioni di "Trama (tessitura)"

m (- verbo in prima persona)
==Curiosità==
Nonostante oggi l'azione di ''tramare'', cioè tessere, sia ben distante dall'esperienza diretta della maggioranza delle persone, il termine è ancora saldamente radicato nell'immaginario collettivo, insieme al termine ''ordire'' (o anche, ''ordire una trama''), col significato di architettare, compiere azioni in modo nascosto, sotterraneo, nell'ombra.
Però, sarebbe corretto dire "tramare un ordito" considerato che è il filo/i della trama che si va ad intrecciare con quelli dell'ordito (ordito = fili statici tesi da un lato all'altro del telaio).
 
==Voci correlate==
Utente anonimo