Paria dei cieli: differenze tra le versioni

Ripresosi dal trattamento Schwartz sentendosi una cavia fugge pochi giorni dopo. Arvardan nel frattempo compie un giro nelle principali città della Terra, ridotte a poco più che villaggi. Apprende dell'uso dell'[[eutanasia]] per gli individui che compiono i sessant'anni, ha discussioni con dei locali, e si imbatte nella figlia di Shekt, Pola, della quale resta affascinato, aiutandola a recuperare lo spaurito Schwartz.
 
Di nuovo a casa del contadino, Schwarz impara brevementerapidamente la lingua dell'epoca e apprende diversi particolari che gli chiariscono quanto accadutogli; al tempo stesso, si rende conto di aver acquisito, dopo il trattamento, non solo accresciute capacità intellettive ma anche la facoltà di entrare in contatto con le menti altrui. Ben presto realizza che la sua presenza è illegale in quanto ha superato da tempo i sessant'anni così fugge.
 
Schwartz viene catturato dal perfido Balkis, membro della Società degli Anziani e Segretario del Gran Ministro terrestre, che lo faceva sorvegliare assieme ad Arvardan e Shekt ritenendoli spie dell'Impero. Prima di essere imprigionati, però, Arvardan, Shekt e Pola scoprono che Balkis è a capo di una cospirazione volta a diffondere per la Galassia un virus mutante, innocuo per i terrestri ma mortale per gli ''esterni''.
Utente anonimo