Differenze tra le versioni di "Ecovillaggio"

175 byte aggiunti ,  8 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (r2.7.2+) (Bot: Aggiungo pl:Ekowioska)
 
Le realtà degli ecovillaggi intende dar vita a nuove forme di convivenza, tali da rispondere all’attuale disgregazione del tessuto familiare, culturale e sociale della condizione [[postmodernità|postmoderna]] e [[globalizzazione|globalizzata]].
L’ecovillaggio costituisce un laboratorio di ricerca e sperimentazione verso stili di vita alternativi ai modelli socio-economici più diffusi. A differenza della «[[comunità]]», di dimensioni più ridotte, l’ecovillaggio tende al massimo dell’autosufficienza, in modo da soddisfare il più possibile, al suo interno, ogni esigenza dei suoi membri (lavoro, svago, espressione di sé, educazione, bisogni affettivi...). In questo senso, l’ecovillaggio si presta a costituirsi come un modello sostenibile, sul piano economico, sociale ed ecologico (uso di [[energie rinnovabili]] e tecnologie appropriate, difesa dell'ambiente e dell'economia locale...). L'unica controindicazione si potrebbe rivelare nella visione utopica di una nuova società perfetta nel rispetto delle più visionarie aspirazioni dei dittatori di ogni epoca.
 
==Bibliografia==
*Rossella Anitori, ''Vite insieme. Dalle comuni agli ecovillaggi'', [[DeriveApprodi]], 2012 ISBN 9788865480489
Utente anonimo