Differenze tra le versioni di "Cartamodello"

227 byte aggiunti ,  8 anni fa
nessun oggetto della modifica
Il '''cartamodello''' è(o il disegnosagoma, o sagoma base), realizzatoè inuna rappresentazione su [[carta]], usatodei perritagli tagliare ildi tessuto, perche la successiva realizzazione dicompongono un [[abbigliamento|abito]]., Esistonoe diversiviene metodiusato per realizzaretagliare unla cartamodello:stoffa. squadre, [[cartoncino|cartoncini]] o sistemi assolutamente personali.
 
Un cartamodello si può ottenere in più modi: disegnato coll'uso di squadre dedicate, ricalcando [[cartoncino|cartoncini]] industriali oppure i modelli da una rivista; usando un ''metodo di taglio'' appreso in una scuola specifica, da un libro, o lavorando in una sartoria tradizionale.
 
==Esecuzione==
Per ottenere un preciso risultato, nel lavoro di esecuzione di un qualsiasi cartamodello, è necessario prendere le misure di una persona: circonferenza torace, circonferenza seno, circonferenza vita, circonferenza fianchi, lunghezza fianchi, lunghezza vita davanti, lunghezza vita dietro, lunghezza vita totale, altezza seno, distanza seno, lunghezza spalle dietro, lunghezza spalle davanti, lunghezza manica, lunghezza gomito, lunghezza gonna, lunghezza pantaloni, circonferenza collo, circonferenza mani, altezza testa.
 
*circonferenza torace,
*circonferenza seno,
*circonferenza vita,
*circonferenza fianchi,
*lunghezza fianchi,
*lunghezza vita davanti,
*lunghezza vita dietro,
*lunghezza vita totale,
*altezza seno,
*distanza seno,
*lunghezza spalle dietro,
*lunghezza spalle davanti,
*lunghezza manica,
*lunghezza gomito,
*lunghezza gonna,
*lunghezza pantaloni,
*circonferenza collo,
*circonferenza mani,
*altezza testa.
 
Una volta prese le misure della persona si stabilisce la tipologia del vestito da costruire. Sono ottenibili infinite possibilità di scelta; sarà l’esperienza e la conformazione fisica dell’individuo da vestire a dettarne la scelta.
 
Bisogna perciò individuare: la linea, ossia l’individuazione della silhouette e la visione d’insieme del capo; i tagli, ad esempio in vita o sotto il seno; le riprese (stoffa non tagliata) o scarto (stoffa tagliata); i particolari di arricciatura, pieghe, drappeggi o [[plissè]]; la scollatura o colletto; la manica; eventuali [[tasca|tasche]] o allacciature; la scalfatura, ossia la variazione dell'incavo manica rispetto al modello base; le lunghezze, ed infine le rifiniture.
 
In base al metodo che si possiede, si ricopiano su [[carta velina]] le misure necessarie.
Eseguita la base, che sia di un corpetto, di una [[gonna]] o pantalone, si vanno a disegnare le eventuali modifiche. Si può chiudere o aprire una ripresa su carta, per dare così ampiezza o restrizione; tagliare la carta dove si desiderano i tagli, ricopiare le parti necessarie per le rifiniture quali la paramontura, il girello, il doppio collo ecc.
 
A questo punto è necessario aggiungere alla base i centimetrimargini necessaridi percucitura necessari lealla cuciturelavorazione.
 
Il cartamodello andrà tagliato tutto intorno e posizionato sulla stoffa.
Utente anonimo