Riserva naturale Contrafforte Pliocenico: differenze tra le versioni

varie
m (specificità dei wikilink)
(varie)
|comuni = [[Monzuno]], [[Pianoro]], [[Sasso Marconi]]
|euap = EUAP0916
|classif-internaz = [[sito di interesse comunitario|SIC]] e [[zona di protezione speciale|ZPS]] (cod. IT 4050012)
|classif-internaz =
|provvedimenti istitutivi = delibera della Giunta Regionale n° 453 del 16.02.2005
|superficieterrakm =
 
== Flora e fauna ==
Il [[Contrafforte]] [[Pliocene|pliocenico]] caratterizza un'area di grande interesse, non solo da un punto di vista geologico, ma anche faunistico e ambientale. Ciò che rende particolarmente suggestiva questa porzione dell'[[Appennino tosco-emiliano]] è la grande variabilità ambientale con una serie di habitat rocciosi, forestali e di prateria nettamente differenziati tra loro, nei quali nidificano rare specie di uccelli come il [[Falco pellegrino]], il lanario (''[[Falco biarmicus]]''), il [[Falco pecchiaiolo]], l'[[Albanella minore]], il [[Succiacapre]], la [[Tottavilla]], l'[[Emberiza hortulana|Ortolano]], il [[Calandro]] e l'[[Averla Piccolapiccola]].
 
== Note ==
* [[Vena del gesso]]
* [[Via degli Dei]]
* [[Siti di interesse comunitario dell'Emilia-Romagna]]
 
== Collegamenti esterni ==
[[Categoria:Aree naturali protette della provincia di Bologna]]
[[Categoria:Riserve naturali regionali d'Italia]]
[[Categoria:siti di interesse comunitario dell'Emilia-Romagna|Contrafforte Pliocenico]]
 
[[de:Contrafforte Pliocenico]]