Differenze tra le versioni di "Gabriele Giolito de' Ferrari"

Bibliografia. Tolto POV
m (correggo parametri template bio)
(Bibliografia. Tolto POV)
|Epoca = 1500
|Nazionalità = italiano
|PostNazionalità = , considerato il più grande [[editore]] della letteratura in [[volgare]]
}}
== Biografia ==
Nacque a [[Trino]] da [[Giovanni Giolito de Ferrari il Vecchio|Giovanni il Vecchio]] e Guglielmina Borgominieri. Nel 1523 si stabilì con il padre a [[Venezia]] (all'epoca una delle capitali della nuova arte tipografica), dove, nella zona di [[Rialto (Venezia)|Rialto]], fondarono una fiorente bottega: la ''Libreria della Fenice''. Quando il padre si trasferì a [[Torino]], Gabriele prese in mano l'azienda, inizialmente con i propri fratelli e poi con sempre maggiore autonomia, aprendo anche [[librerie]] a [[Napoli]], [[Bologna]] e [[Ferrara]]. Sposò nel [[1544]] Lucrezia Bin dalla quale ebbe dodici figli.
 
== Bibliografia ==
* Salvatore Bongi, ''Annali di Gabriel Giolito de' Ferrari da Trino di Monferrato stampatore in Venezia, descritti e illustrati da Salvatore Bongi''. Roma: presso i principali librai, 1890-95
* Giannetto Avanzi, [http://www.treccani.it/enciclopedia/giolito-de-ferrari_%28Enciclopedia-Italiana%29/ GIOLITO DE' FERRARI]. In: ''Enciclopedia Italiana di scienze, lettere ed arti'', Roma: Istituto Treccani, 1933
* Berta Maracchi Biagiarelli, «[http://www.treccani.it/enciclopedia/giolito-de-ferrari_%28Enciclopedia-Dantesca%29/ Giolito de' Ferrari]». In: ''[[Enciclopedia Dantesca]]'', Roma: Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1970
 
== Voci correlate ==
Utente anonimo