Differenze tra le versioni di "Via de' Bardi"

nessun oggetto della modifica
'''Via de' Bardi''' è una via della zona di [[Oltrarno]] a [[Firenze]], che va da via Guicciardini a [[piazza de' Mozzi]]. È una via stretta e lunga che scorre parallela al Lungarno Torrigiani e sulla quale si affacciano numerosi palazzi nobiliari, chiese e edifici storici.
 
==Storia e descrizione==
La strada è antichissima e segue il tracciato della [[Via Cassia]] Vetus che attraversava l'Arno in corrispondenza, più o meno, del [[Ponte Vecchio]]. La via oggi prende il nome dai [[Bardi (famiglia)|Bardi]], una delle più ricche famiglie di banchieri fiorentine, che in questa zona possedevano numerosi palazzi e terreni. La zona era franabile, come ricorda una targa del [[1545]] fatta mettere da [[Cosimo I de' Medici]] in seguito all'ennesimo crollo di casette popolari che venivano edificate nella zona.
 
Il palazzo più importante della via è il [[Palazzo Capponi da Uzzano]], al numero 23, fatto costruire da [[Niccolò da Uzzano]], esecutore testamentario dell'[[Antipapa Giovanni XXIII]], nella prima metà del Quattrocento, su progetto forse di [[Lorenzo di Bicci]] o addirittura di [[Donatello]]. È detto anche ''Capponi delle Rovinate'', prendendo il nome dalle continue frane che solo tra il XVII e il XVIII secolo vennero arginate.
240 393

contributi