Apri il menu principale

Modifiche

m
La '''[[Congregazione]] degli Eremitieremiti di Santa Maria in Gonzaga''' (in [[lingua latina|latino]] ''Congregatio Sanctae Mariae de Gonzaga'') è stato un ordine religioso che venne fondato nel [[1490]] a [[Gonzaga (Italia)|Gonzaga]], in [[provincia di Mantova]], dal religioso [[Girolamo Redini]] di [[Castel Goffredo]]<ref>[http://www.comune.gonzaga.mn.it/servizi/Menu/dinamica.aspx?idArea=262&idCat=274&ID=285&TipoElemento=categoria/ Comune di Gonzaga.]</ref> e fu soppresso nel [[1577]].
[[File:Gonzaga-Affresco nel chiostro del convento Santa Maria.jpg|thumb|right|[[Gonzaga (Italia)|Gonzaga]], affresco rappresentante fra' [[Girolamo Redini]] nel chiostro del [[Convento di Santa Maria (Gonzaga)|convento di Santa Maria]]]]
 
== Storia ==
Nel [[1488]] [[Francesco II Gonzaga]], [[marchesato di Mantova|marchese]] di [[Mantova]], mentre percorreva una strada nei pressi di [[Gonzaga (Italia)|Gonzaga]], cadde da cavallo e si temette per la sua vita<ref>{{cita libro|Carlo|Gozzi|Raccolta di documenti per la Storia di Castelgoffredo e biografia di que' principi Gonzaga che l'hanno governato personalmente (1840)|2000||Mantova|cid=cidGozzi}}</ref>. Frate [[Girolamo Redini]], suo consigliere al seguito, invocò il soccorso della [[Maria (madre di Gesù)|Vergine]], la cui immagine era ritratta su un vicino capitello, e fece [[Voto (religione)|voto]] che, qualora il suo signore si fosse salvato, egli avrebbe abbandonato la vita di corte per abbracciare quella eremitica.<br> Il marchese si salvò e, saputo del voto proferito dal Redini, iniziò nel [[1490]] la costruzione della chiesa di Santa Maria, vicino alla quale, nel [[1496]], eresse un piccolo [[Convento di Santa Maria (Gonzaga)|convento]], nel quale trovarono accoglienza gli eremiti che seguivano la regola di [[Agostino d'Ippona|Sant' Agostino]].
[[File:Gonzaga-Convento Santa Maria.jpg|thumb|right|[[Gonzaga (Italia)|Gonzaga]], [[Convento di Santa Maria (Gonzaga)|convento di Santa Maria]]]]
 
La nuova congregazione ottenne l'approvazione di papa [[Alessandro VI]] e si espanse anche nella città di [[Mantova]] (nella [[Chiesa di Santa Maria della Vittoria (Mantova)|Chiesachiesa di Santa Maria della Vittoria]]<ref>[http://sites.google.com/site/amicidipalazzote/santa-maria-della-vittoria-1/ Amici di Palazzo Te - Santa Maria della Vittoria]</ref>, costruita su proposta del Redini nel [[1495]] da Francesco II in segno di ringraziamento per la vittoria riportata nella [[battaglia di Fornovo]] sui francesi di [[Carlo VIII]]. Nella chiesa, sempre su consiglio del Redini, trovò posto la [[Madonna della Vittoria]] del [[Andrea Mantegna|Mantegna]], poi trafugata dai francesi nel [[1797]] e posta al [[Museomuseo del Louvre|Louvre]] di [[Parigi]]), e in altre località, fra le quali [[Ostiglia]] (San Sebastiano), [[Santa Maria (Castiglione delle Stiviere)|Castiglione delle Stiviere]]<ref>[http://www.lacostadellabalena.it/misc/turismo.asp Luoghi da visitare a Castiglione]</ref><ref>{{cita libro|Bartolomeo|Arrighi|Storia di Castiglione delle Stiviere sotto il dominio dei gonzaga, Volume 1|1853||Brescia}}</ref> ([[Convento di Santa Maria (Castiglione delle Stiviere)|Santa Maria]]), [[Guidizzolo]]<ref>[http://www.lanotiziaguidizzolo.com/pdf-pubblicazioni/Oratorio%20SLorenzo.pdf La notizia Guidizzolo, Oratoriooratorio di S.San Lorenzo]</ref> ([[Oratorio di San Lorenzo (Guidizzolo)|San Lorenzo in Bosco]]) e [[Carpenedolo]] (Santa Maria). Anche nella marca di [[Ancona]], sul [[Montemonte Conero]], nel [[1500]] i padri eremiti aprirono un convento<ref>[http://www.conero.it/it/conero/san-pietro San Pietro.]</ref>: a questi appartenne anche il beato [[Girolamo Ginelli]], morto nel [[1506]], in fama di di santità e sepolto nel [[Duomoduomo di Ancona]]<ref>[http://www.diocesidimantova.it/parrocchia.asp?id=142/ Diocesi di Mantova]</ref>.
 
Morto il Redini, a Gonzaga il numero degli eremiti diminuì a tal punto che nel [[1577]] la compagnia fu soppressa. L'ordine fu definitivamente soppresso nel [[1777]] per disposizione imperiale.