Fonosimbolismo: differenze tra le versioni

bold
(bold)
Il '''fonosimbolismo''' o '''simbolismo fonetico''' è la proprietà, che i suoni linguistici possiedono, di simboleggiare, mediante le loro qualità acustiche ed articolatorie, il valore [[semantica|semantico]] che veicolano.
 
Per esempio, se si considera una gradazione semantica come ''percuotere'', ''battere'', ''strofinare'', ''sfiorare'' si constata che l'affievolirsi della sensazione tattile rappresentata è accompagnato da una riduzione del numero delle [[consonante|consonanti]] [[occlusiva|occlusive]] [p, k, t, b], articolatoriamente ed acusticamente più forti, e da un aumento delle [[consonante|consonanti]] [[costrittiva|costrittive]] [s, f, r, n], articolatoriamente ed acusticamente più deboli.
116 656

contributi