Differenze tra le versioni di "Scipione Cobelluzzi"

m
Bot: Fix template Cardinale (vedi richiesta), replaced: E' → È
m (sostituzione template come da richiesta bot/2)
m (Bot: Fix template Cardinale (vedi richiesta), replaced: E' → È)
|stemma=
|motto=
|va=
|ch=
|cei=
|cr=
}}
{{Bio
Sebbene non siano rimaste sue opere stampate, ebbe fama di uomo colto. Nel 1615 papa Paolo V lo nominò custode dell'Archivio di Castel Sant'Angelo e nel 1618, dopo la nomina a [[cardinale prete]] di [[Santa Susanna (titolo cardinalizio)|Santa Susanna]] ([[17 ottobre]] [[1616]]), fu nominato cardinale [[bibliotecario]] ([[17 febbraio]] [[1618]]). In quest'ultima veste nel [[1622]] diresse [[Leone Allacci]], che si era recato ad [[Heidelberg]] per il trasferimento, nell'acquisizione della [[Biblioteca Palatina (Vaticano)|Biblioteca Palatina]]<ref>[[Leone Allacci]], ''Relazione sul trasporto della Biblioteca Palatina da Heidelberg a Roma, ed ora pubblicati per la prima volta da Giovanni Beltrami''. Firenze : Bencini, 1882</ref>.
 
Dopo la morte di [[Gregorio XV]] (8 luglio 1623), Cobelluzzi, giudicato appartenente al partito francese e con fama di «spirituale», fu uno dei maggiori candidati. In occasione di un pellegrinaggio religioso da [[Montecassino]] a [[Loreto]] si manifestò una [[gangrena]] a un braccio in seguito alla quale morì. E'È sepolto nella [[Chiesa di Santa Susanna alle Terme di Diocleziano]] in Roma <ref>[http://requiem-projekt.de/db/suche.php?function=b_ausgabe&grabmalID=319 Fotografie della tomba del cardinale nella Chiesa di Santa Susanna]</ref>.
 
== Note ==
 
== Bibliografia ==
* Lorenzo Cardella, ''Memorie storiche de' cardinali della santa romana Chiesa scritte da Lorenzo Cardella parroco de' SS. Vincenzo, ed Anastasio alla Regola in Roma''. Tomo sesto. In Roma: nella stamperia Pagliarini, 1793, pp. 193-4&nbsp;193–4 ([http://books.google.it/books?id=zM0sAAAAYAAJ&pg=PA193 on-line])
* Gaetano Moroni, «COBELLUZIO o COBELLUZZI, Scipione». In: ''[[Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica]]'', Venezia: Tipografia Emiliana, 1842, vol. XIV, p. &nbsp;116 ([http://books.google.com/books?printsec=frontcover&dq=editions%3A0hCuDgpVyrguVYoMqG0&lr=&id=CGYAAAAAMAAJ&hl=it&output=text&pg=PA116 on-line])
* F. Petrucci, «[http://www.treccani.it/enciclopedia/scipione-cobelluzzi_(Dizionario_Biografico)/ COBELLUZZI, Scipione]». In: ''[[Dizionario Biografico degli Italiani]]'', Vol. XXVI, pp. 433-435 &nbsp;433–435
==Collegamenti esterni==
*{{en}} [http://www2.fiu.edu/~mirandas/bios1616.htm#Cobelluzzi The Cardinals of the Holy Roman Church - Biographical Dictionary]
[[Categoria:Bibliofili]]
 
[[la:Scipio Cobellutius]]
[[fr:Scipione Cobelluzzi]]
[[la:Scipio Cobellutius]]
2 869 198

contributi