Differenze tra le versioni di "Festa della mamma"

→‎Panoramica: rimuovere frasi sbagliate e senza fonti, vedere l'articolo inglese
(→‎Altri progetti: +Collegamenti esterni)
(→‎Panoramica: rimuovere frasi sbagliate e senza fonti, vedere l'articolo inglese)
== Panoramica ==
 
Ci sono diverse antiche celebrazioni, ma non sono correlati alla celebratio moderna.
Costituisce una festa molto antica, legata al culto [[Paganesimo|pagano]] delle [[divinità]] della fertilità degli antichi popoli [[politeismo|politeisti]], che veniva celebrato proprio nel periodo dell'anno in cui il passaggio della natura dal freddo e statico [[inverno]] al pieno dell'[[estate]] dei profumi e dei colori (e della prosperità nelle antiche civiltà contadine) era più evidente. Con l'andare del tempo questa festività dal tono [[religione|religioso]] si è evoluta in una festa commerciale, talvolta anche in [[sagra (festa)|sagra]].{{Citation needed|}}
 
Negli [[Stati Uniti d'America|Stati Uniti]] nel maggio [[1870]], [[Julia Ward Howe]], attivista pacifista e [[Abolizionismo|abolizionista]], propose di fatto l'istituzione del '''''Mother's Day for Peace''''' (''Giornata della madre per la pace''), come momento di riflessione contro la [[guerra]], ma non fu fatto con successo. [[Anna Jarvis]] ha celebrato la festa moderna per la prima volta nel 1908, è stato un memoriale in onore di sua madre, un attivista a favore della pace. La celebrazione di Jarvis è diventato molto popolare ed fu ufficializzata nel [[1914]] dal [[Presidente degli Stati Uniti d'America|presidente]] [[Woodrow Wilson]] con la delibera del [[Congresso degli Stati Uniti d'America|Congresso]] di festeggiarla la seconda domenica di maggio, come espressione pubblica di amore e gratitudine per le madri e speranza per la [[pace]]. La festa si è diffusa in molti Paesi del mondo, ma cambiano le date in cui è festeggiata. Con l'andare del tempo questa festività si è evoluta in una festa commerciale.
 
In [[Italia]] è stata introdotta negli anni 50 da Raul Zaccari, Senatore e Sindaco di Bordighera (la cui idea maturò insieme a Giacomo Pallanca, Presidente dell'Ente Fiera del Fiore e della Pianta Ornamentale di Bordighera-Vallecrosia), su iniziativa del quale venne celebrata a Bordighera la seconda domenica di maggio del 1956 (al Teatro Zeni e successivamente al Palazzo del Parco), e da don [[Otello Migliosi]] in Umbria, a [[Tordibetto]] di Assisi, nel 1957.<ref>(cfr. S. Gusmano, 'Alla scoperta della maternità', in: 'L'Osservatore Romano', 8 maggio 2011, p. 4)</ref> Da allora, ogni anno, la parrocchia di Tordibetto celebra ufficialmente la Festa con importanti manifestazioni a carattere religioso e culturale.
8

contributi