Differenze tra le versioni di "Silvestro Invrea"

refuso
(nuova voce)
 
(refuso)
Il suo dogato passerà agli annali per la brevità del mandato, solamente 13 giorni, il più breve dopo la riforma del [[1528]] e comunque nella storia dei dogi di Genova, a causa dell'improvvisa morte sopraggiunta il [[17 marzo]] dello stesso anno. E proprio per la sua durata, alcuni testi riferiscono che non vi fu nemmeno il tempo per la consueta e ufficiale incoronazione, episodio che rimarrà l'unico caso storico<ref name="Compendio">Fonte dal libro di {{cita libro|Giunio|Carbone|Compendio della storia Ligure dall'origine fino al 1814, Volume 2|1837|Genova}}</ref>.
 
Sposato con Laura Giudice avrà sei figli: Ippolito, Lepido, Marcello, Tommasina (che sposerà il doge [[Pietro De FrancoFranchi Sacco]]), Clelia e Settimia<ref name="Geneall"/>. Alla sua famiglia appartenne il [[Palazzo Bartolomeo Invrea|palazzo di via del Campo, al numero 10]].
 
== Note ==
109 587

contributi