Differenze tra le versioni di "Parasite Eve"

m
m (- cat. ridondante)
Gli esperimenti continuano e i campioni vengono chiamati Eve, in onore al giorno del compleanno della moglie (la vigilia di Natale - ''Christmas eve'') che lei tanto adorava. Alla fine, le sue ricerche lo porteranno addirittura a pubblicare un articolo su [[Nature]], dimostrando l'insolita capacità dei mitocondri di aggregarsi in strutture simil-pluricellulari. Ma la gioia dura poco in quanto Toshiaki si accorge che il campione Eve 1, comincia a dimostrare proprietà al limite dell'impossibile, come la formazione della faccia di Kiyomi su un agglomerato di questi, che cerca di comunicare con lui.
 
Il ricercatore credendosi pazzo, chiude tutto e va a casa a riposare, ma l'assistente di laboratorio, Sachiko Asakura, sospettando qualcosa di losco, si addentra nel laboratorio e viene aggredita da una sostanza appiccicosa che la stringe fra i suoi tentacoli. Ad un conferenza di Toshiaki quindi, essa fa irruzione presentandosi come Eve, l'[[Eva mitocondriale]] della sua specie. Quindi questa da una dimostrazione dei suoi poterpoteri facendo incendiare per [[Combustione umana spontanea|autocombustione]] alcune persone compresa la stessa Asakura che si salva per miracolo.
 
Toshiaki così, corre in laboratorio, ma lì incontra Kiyomi, o almeno una sua imitazione formata da Eve, che sfruttando la debolezza del ricercatore verso la moglie defunta, lo obbliga ad accoppiarsi con lui. Quindi l'essere mitocondriale scappa e si dirige da Mariko Anzai, che contiene una parte di Kiyomi (il rene sinistro, che le provoca numerosi incubi per diversi mesi). Essa quindi sarà in grado di dare alla luce il suo zigote appena fecondato, dato che il corpo di Eve non era in grado di sopportare una gravidanza. Quindi il suo piano viene portato a compimento con la nascita del figlio.
14

contributi