Apri il menu principale

Modifiche

fix
}}
 
==Biografia==
È stato un esponente della cosiddetta ''Scuola Romana''.
 
 
Nel [[1931]] cura per l'editore [[Angelo Fortunato Formiggini]] la prima antologia dei ''Sonetti'' di [[Giuseppe Gioachino Belli]], anticipo della memorabile edizione critica e annotata pubblicata nel [[1952]] con [[Arnoldo Mondadori Editore]].
Alla fine della [[Seconda guerra mondiale]] inizia l'attività di critico musicale per le riviste "[[Epoca]]", "[[Risorgimento liberale]]", "[[Il Mondo]]". Tra le sue opere più importanti si ricordano le raccolte poetiche ''Canto del destino'' (Venezia, Neri Pozza, 1959) e ''La luce ricorda'' (Milano, Mondadori, 1967, [[Premio Viareggio]]) e quella di racconti ''Le notti romane'' (Milano, Bompiani, 1960, [[Premio Bagutta]]).
 
==Bibliografia==