Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
In [[età napoleonica]] ([[1809]]) Acquate divenne frazione della [[città]] di [[Lecco]]<ref>{{cita web|url=http://www.lombardiabeniculturali.it/istituzioni/schede/5000320/?view=toponimi&hid=5000004|titolo=comune di Acquate 1798 - 1809|editore=lombardiabeniculturali.it|accesso=20 aprile 2013}}</ref>, recuperando l'autonomia con la costituzione del [[Regno Lombardo-Veneto]] ([[1816]]).<br>
All'[[Unità d'Italia]] ([[1861]]) Acquate contava 1.481 abitanti, mentre nel [[1921]], due anni prima di essere aggregato al comune di Lecco<ref>Regio Decreto 27 dicembre 1923, n. 3121</ref>, ne contava 2.421<ref>{{cita web|url=http://www.lombardiabeniculturali.it/istituzioni/schede/5500006/?view=toponimi&hid=5000004|titolo=comune di Acquate 1859 - 1923|editore=lombardiabeniculturali.it|accesso=20 aprile 2013}}</ref>.
 
==Scigalott d'or==
Lo "Scigalott d'or" (termine [[Dialetto lecchese|lecchese]] che in italiano significa "cicala d'oro") è la fiera del quartiere; molto sentita dai paesani, si svolge nel mese di settembre una volta ogni due anni (negli anni dispari) e consiste nello svolgimento di svariate attività, competitive e non, organizzate tra le sei diverse contrade che compongono il rione, ossia<ref>{{cita web|url=http://www.lecconotizie.com/lecco-rioni/acquate-si-alza-il-sipario-sullo-scigalott-dor-26275/|titolo=Acquate: si alza il sipario sullo Scigalott d’or|editore=lecconotizie.it|accesso=23 aprile 2013}}</ref>:
 
* Bassana
* Colongardo
* Concezione
* Poteo
* Vicinali
* Zuccarello
 
==Luogo Manzoniano==
1 107

contributi