Apri il menu principale

Modifiche

== Nel contesto impiantistico ==
 
Generalmente, nelle [[reti elettriche]], a monte c'è sempre un alimentatore ([[generatore]] di questo tipo). Comunemente si definisce alimentazione quel punto fisico dove si preleva la [[Tensione elettrica|tensione]] per avere poi il passaggio della [[corrente elettrica]] che determina poi la potenza richiesta in gioco.
 
In un appartamento, generalmente l'alimentazione elettrica per l'intero impianto di casa è il contatore di energia elettrica dell'ente fornitore; a sua volta all'interno della casa, la [[presa elettrica]], è il punto di alimentazione dove connettere i vari utilizzatori ([[Elettrodomestico|elettrodomestici]]).
 
Il punto di alimentazione serve a fornire energia elettrica intesa come [[Potenzapotenza elettrica]]. Nelle abitazioni civili le alimentazioni domestiche prevedono delle taglie che fanno riferimento a delle potenze commerciali tra cui le più diffuse sono:
 
*3 [[Chilowatt|kW]] (si legga tre chilowatt), la base;
 
*4,5 kW (si legga quattro virgola cinque chilowatt);
 
*6 kW (si legga sei chilowatt);
 
L'[[energia elettrica]] che si utilizza nelle reti di [[bassa tensione]] per la [[Distribuzione di energia elettrica|distribuzione terminale]] (o finale) può essere di varia natura. Le tensioni che alimentano gli impianti elettrici in bassa tensione si dividono in due grandi famiglie quelle [[monofase]] e quelle [[trifase]], a sua volta quelle trifase si distinguono in quelle a quattro conduttori (con [[neutro (conduttore)|neutro]] distribuito) e quelle a tre conduttori (senza neutro).
Utente anonimo