Differenze tra le versioni di "Controllo deadbeat"

 
In questo contesto <math>D(z)</math> è il controllore e <math>G_p(z)</math> la funzione di trasferimento del plant.
 
La progettazione viene fatta per [[sintesi diretta]] in altre parole si sceglie la forma generica che dovrà avere la funzione di trasferimento del sistema in anello chiuso e a partire da quella si impone la forma del regolatore. È possibile suddividere la progettazione in più fasi distinte. Ognuna di esse imporrà delle specifiche via via più stringenti sulla forma che il regolatore dovrà avere.
 
 
====Raggiungimento del valore finale in tempo minimo====
Affinché l'uscita raggiunga il valore finale in un numero limitato di passi, si impone che la funzione di trasferimento del sistema in anello chiuso sia del tipo <math>G_m(z)=a_0+a_1z^{-1}+...+a_Nz^{-N}</math> dove, poiché il ritardo nel sistema in anello chiuso non può essere inferiore al ritardo del sistema in anello aperto, dev'essere <math>N\ge n</math> se n è il grado del polinomio caratteristico del plant.
 
In questo modo è possibile "scegliere" la funzione la forma desiderata per la variabile di attuazione e ricavare le costanti del polinomio <math>G_m(z)</math>.
 
===Metodo semplificato===
Se il plant non ha né poli né zeri fuori dal cerchio unitario si può considerare un metodo semplificato per la progettazione del controllore.