Pentium D: differenze tra le versioni

75 byte aggiunti ,  9 anni fa
m
Bot: correzione link dopo spostamento voce
mNessun oggetto della modifica
m (Bot: correzione link dopo spostamento voce)
| numcores = 2
}}
Il '''Pentium D''' è stato il primo [[processore]] [[dual core]] prodotto da [[Intel]] ed era dedicato al settore Desktop. Nella sua prima versione era basato sul [[core (Hardware)|core]] [[Smithfield (informatica)|Smithfield]], che venne poi sostituito dalla propria evoluzione, [[Presler]].
 
Il Pentium D inoltre, fu il primo [[processore]] che supportava il DCTP-IP, tecnologia necessaria al [[Digital rights management]]<ref>{{Cita web |url=http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4161&shcmtform=1|titolo=In silenzio, arriva Palladium - Zeus News|accesso=11 marzo 2013}}</ref>.
== Caratteristiche principali delle varie evoluzioni del Pentium D ==
=== Smithfield ===
Il primo Pentium D arrivato sul mercato era basato sul [[Smithfield (informatica)|Smithfield]], che fondamentalmente era formato da due core Pentium 4 [[Prescott]] integrati nello stesso [[Package (elettronica)|package]]. Aveva una cache L2 di 2 MB equamente suddivisa tra i 2 core, e condivideva con l'ultima evoluzione di Prescott tutte le tecnologie accessorie, tra cui il processo costruttivo a 90 nm e le istruzioni [[Streaming SIMD Extensions|SSE]], [[SSE2]], [[SSE3]], [[EM64T]], [[SpeedStep]].
Nella versione [[Pentium Extreme Edition]] veniva integrato anche il supporto [[Hyper-Threading]].
{{Vedi anche|Smithfield}}
| rowspan="4" | Sì
| rowspan="5" | No
| rowspan="5" | [[Smithfield (informatica)|Smithfield]]
|- align="center" |
| align="left" | Pentium D 830
105 123

contributi