Scala diatonica: differenze tra le versioni

Per tenere conto delle diverse intonazioni relative che si osservano tra le sette note nei sette diversi modi, si è soliti attribuire a ciascun grado della scala uno fra gli aggettivi Maggiore, Minore, Giusta, Aumentata o Diminuita, secondo lo schema seguente:
 
1. Primo grado, [[Tonica (musica)|tonica]]: definisce la tonalitatonalità e non ha variazioni per definizione.<br />
2. Secondo grado, [[sopratonica]]: è chiamato Giusto se dista un tono dalla tonica, Diminuito se dista mezzo tono dalla tonica (ciò accade solo nei modi Frigio e Locrio).<br />
3. Terzo grado: è chiamato Minore se dista un tono e mezzo dalla tonica (modi Minore/Eolio, Dorico, Frigio, Locrio), mentre è chiamato Maggiore se dista due toni dalla tonica (modi Maggiore/Ionico, Lidio e Misolidio).<br />
Utente anonimo