Differenze tra le versioni di "Wireless Application Protocol"

Correzione stesura, aggiunto riferimento primo cellulare wap
m (migrazione di 40 interwiki links su Wikidata - d:q186224)
(Correzione stesura, aggiunto riferimento primo cellulare wap)
== Breve storia ==
Nel [[dicembre]] [[1994]] [[Alain Rossmann]] fonda nella [[Silicon Valley]] la sua quarta azienda [[Startup (economia)|startup]], [[Unwired Planet]] poi diventata [[Phone.com]], che creò il [[software]] ed il [[browser]] internet per i telefoni cellulari.
 
Nel [[1999]] l'italiana [[Omnitel]] è il primo gestore a fornire contenuti in formato WAP, seguita da un buon numero di gestori europei, mentre è nel [[2000]] che si assistette ad un notevole boom di vendite di cellulari WAP.
Dopo il 2000 si succedono diverse versioni (la maggior parte delle volte incompatibili fra di loro) in tempi molto ravvicinati: dal Wap 1.0 dopo pochi mesi si passa alla versione 1.1 e poi ancora alla 1.2.1. Tariffe troppo alte ed in più calcolate sul tempo di collegamento, difficoltà di utilizzo, i [[bug]] dei cellulari ecc. fanno assistere al naufragio del Wap.
Nel febbraio del 1999 venne annunciata l'uscita del primo telefono cellulare con browser WAP, il Nokia 7110 e già nel [[2000]] si assistette ad un notevole boom di vendite di cellulari con lo stesso protocollo.
La svolta per il WAP tuttavia avviene con l'uscita della versione 2.0: viene abbandonato il linguaggio [[WML]] per puntare sull'[[XHTML]]. Questo risultato viene conseguito grazie alla costituzione dell'[[Open Mobile Alliance]], che riunisce circa 200 produttori di cellulari: il WAP Europeo si avvicina quindi all'[[i-mode]] Giapponese.
 
Dopo il 2000 si succedono diverse versioni (la maggior parte delle volte incompatibili fra di loro) in tempi molto ravvicinati: dal Wap 1.0 dopo pochi mesi si passa alla versione 1.1 e poi ancora alla 1.2.1. Tariffe troppo alte ed in più calcolate sul tempo di collegamento, difficoltà di utilizzo, i [[bug]] dei cellulari ecc. fanno assistere al naufragio del WapWAP.
La svolta per il WAP tuttavia avviene con l'uscita della versione 2.0: viene abbandonato il linguaggio [[WML]] per puntare sull'[[XHTML]]. Questo risultato viene conseguito grazie alla costituzione dell'[[Open Mobile Alliance]], che riunisce circa 200 produttori di cellulari: il WAP Europeo si avvicina quindi all'[[i-mode]] Giapponese.
 
== Bibliografia ==