Differenze tra le versioni di "Chiesa di Santa Maria ai Monti"

nessun oggetto della modifica
L'[[altare]] maggiore, opera di [[Giacomo Della Porta]], è costituito da una edicola sormontata dalle statue del Salvatore tra Angeli e contenente la miracolosa immagine della Vergine con il Bambino più conosciuta come ''Madonna dei Monti'', alla quale si deve l'edificazione della chiesa. Le cappelle di sinistra contengono lavori di [[Durante Alberti]] (''Annunciazione''), [[Cesare Nebbia]] (''Adorazione dei Magi'' ed ''Il sogno di San Giuseppe'') e [[Girolamo Muziano]] (''Natività''). La prima cappella a destra contiene un dipinto della Madonna con bambino e San Carlo Borromeo, e scene della vita di San Carlo Borromeo opera di Giovanni da San Giovanni. Nella seconda cappella a destra si trovano i dipinti della [[Pietà]], copiata da quella di Lorenzino da Bologna da Antonio Viviano, il portar della croce sul Calvario del Nogari e la ''Resurrezione del Salvatore'' di Giovanni Battista della Marca. Nella terza cappella si trova un dipinto dell’Annunziata di [[Paolo Guidotti]]. Nel soffitto si trova un affresco di Cristoforo Casolani, che ha dipinto l’''Ascensione'', gli Angeli e i Dottori della Chiesa. Nella volta e negli archi delle cappelle vi sono degli angeli di stucco, opere di [[Ambrogio Buonvicino]].
 
[[San Benedetto Giuseppe Labre]], che morì nelle vicinanze nel [[1783]]<ref>M. Armellini, cit.</ref>, è sepolto nel transetto sinistro, sotto un altare. Nella chiesa c'è un suo ritratto, opera di [[Achille Albacini]] ([[1892]]).
 
===L'organo===
Utente anonimo