Differenze tra le versioni di "Penisola di Kola"

nessun oggetto della modifica
 
== Territorio, clima e ambiente ==
La penisola ha una superficie di circa 100.000 km².; la sua costa settentrionale è generalmente scoscesa, mentre quella meridionale è piuttosto piatta; entro la penisola vi sono i gruppi montuosi dei ''[[monti Chibiny]]'' e dei ''[[Kejvy]]'', che arrivano a una quota di 1.120 m. Vi si trovano minerali in abbondanza, fra cui [[apatite]], [[ferro]], [[alluminio]], [[titanio]] e [[mica]].
I fiumi sono numerosi e dalla corrente piuttosto rapida e costituiscono un importante ''habitat'' per il [[Salmo salar|salmone atlantico]] (''salmo salar''), che vi ritorna per riprodursi in acqua dolce; i principali sono il [[Ponoj]], la [[Voronja]], la [[Varzuga]], la [[Jokanga]], la [[Strel'na]], la [[Tuloma]] e la [[Umba (fiume)|Umba]].
 
Il clima della penisola di Kola è meno freddo di quello della gran parte dei luoghi posti a latitudini confrontabili, grazie all'influenza delle correnti [[Oceano Atlantico|atlantiche]]: le temperature medie sono comprese fra i {{m|-8 [[grado Celsius|-|°C]]}} e i -13 °C in gennaio, fra gli 8 °C e i 14 °C in luglio. Il sud della penisola è coperto dalla ''[[taiga]]'', mentre sul suo lato settentrionale gli alberi tendono a scomparire e prevale la [[tundra]].
 
La penisola nel suo complesso ha subito gravi danni [[ecologia|ecologici]] per via sia dell'[[inquinamento]] dovuto alle numerose industrie militari (specialmente navali) insediate nella zona, sia per lo sfruttamento minerario dei giacimenti di apatite. {{citazione necessaria|Basti dire che nella penisola sono stoccati circa 250 [[Reattore nucleare a fissione|reattori nucleari]] prodotti dalle forze armate sovietiche che non sono più utilizzati ma continuano a generare radiazioni e scorie [[radioattività|radioattive]]<!--[http://www.inesap.org/bulletin15/bul15art09.htm] link inesistente -->.}}
Utente anonimo