Differenze tra le versioni di "Monografia"

nessun oggetto della modifica
{{F|letteratura|gennaio 2011}}
La '''monografia''' (dal [[greco antico]]: {{polytonic|μονογραφία}}, scrittura singola) è un [[testo accademico]] o un [[Trattato (opera)|trattato]] su un singolo argomentoargomen]] (o una serie di argomenti correlati), solitamente scritti da una sola persona.
 
In [[Biblioteconomiabiblioteconomia]], una monografia è una pubblicazione completa non seriale in un unico [[Libro|volume]] o in pochi volumi. Di conseguenza è diverso da pubblicazioni seriali come riviste, o quotidiani. Monografie famose sono per es. il "[[DePubblicazione belloseriale|pubblicazioni Gallicoseriali]]" scritto dacome [[Gaio Giulio CesareRivista|Cesare]] sulla sua [[conquista della Galliariviste]], le opereo [[Gaio Sallustio CrispoQuotidiano|sallustianequotidiani]] riguardanti la [[storia di Roma]] e le monografie di Dionisio di Alicarnasso.
 
Monografie famose sono per es. il "[[De bello Gallico]]" scritto da [[Gaio Giulio Cesare|Cesare]] sulla sua [[conquista della Gallia]], le opere [[Gaio Sallustio Crispo|sallustiane]] riguardanti la [[storia di Roma]] e le monografie di Dionisio di Alicarnasso.
 
Per spiegare cosa è la [[storiografia]] scritta in modo monografico, partiamo dal modo di scrivere la storia che usavano gli [[antichi romani]]. Solitamente gli storici classici scrivevano in forma di [[Annali|annales]]; ovvero scrivevano la storia della [[repubblica romana]], e poi dell'[[impero romano|impero]], narrando anno per anno, in modo cronologico, tutti gli avvenimenti. Ma il problema della storiografia scritta in annales è l'impossibilità di mettere in collegamento due avvenimenti, l'uno causa dell'altro, avvenuti in anni diversi. Lo storico greco [[Tucidide]] compose per primo [[Guerra del Peloponneso (Tucidide)|una sua opera]] sulla [[guerra del Peloponneso]], scrivendo in modo monografico; questo poi ispirò [[Gaio Sallustio Crispo|Sallustio]] e, prima ancora, [[Celio Antipatro]] a scrivere monografie. Anche [[Publio Cornelio Tacito]] scrisse due monografie, l'Agricola, una sorta di biografia sulla vita del suocero Giulio Agricola che fu un grande generale, e la Germania, sull'etnografia e i costumi del popolo germanico.
Utente anonimo