Differenze tra le versioni di "Zeus di Ugento"

== Descrizione e stile ==
La statua misura 74 cm e poggia su un capitello dorico delle stesse dimensioni; rappresenta [[Zeus]] colto nell'attimo in cui sta per scagliare un fulmine con la mano destra. Il dio viene raffigurato completamente nudo ed è riconoscibile dai pochi resti di alcuni attributi iconografici tipici del padre degli dèi: nella mano destra infatti permangono tracce di un [[fulmine]], mentre sulla spalla sinistra ci sono le zampe di un'[[aquila]], che probabilmente vi era poggiata.
Zeus porta una corta barba e la sua acconciatura, così come il copricapo di alloro di cui è adornato, sono elementi tipici di altre statue di epoca magnogreca realizzate a [[Taranto]] in età [[Messapia|Messapica]] tutte rifacentesi all'iconografia dello '''Zis Batàs''', ossia lo Zeus Saettante della cultura messapica; il reperto tuttavia è decisamente importante perché allo stato attuale è l'unico esempio di statua bronzea realizzata con la tecnica della [[cera persa]] in area pugliese.
 
[[Categoria:Scultura greca antica]]
1 793

contributi