Libro degli Han: differenze tra le versioni

restyled
m (Bot: Elimino tutti gli interlinks vedi Wikidata: D:Q846905)
(restyled)
{{avvisounicode}}
[[File:Ming Dynasty wood carving books in Tian Yi Chamber colllection.JPG|thumb|right|250px|Pagine del Libro degli Han]]
Il '''''Libro degli Han''''' ([[cinese tradizionale]]: {{zh-t|漢書; [[cinese semplificato]]:}}, {{zh-s|汉书; [[pinyin]]:}}, {{zh-p|Hànshū;}}, [[Wade-Giles]]: Ch'ien Han Shu) è un classico della [[storiografia]] [[Cina|cinese]] che copre il periodo storico della [[dinastia Han|dinastia Han occidentale]] dal [[206 a.C.]] al [[25|25 d.C.]] È spesso indicato anche con il nome di '''''Libro degli Han anteriori'''''. Un secondo libro, illa ''[[Librocui deglicomposizione Han posteriori]]'' copre il periodo della [[dinastia Han orientale]], dal [[25]]risale al [[220]], scritto nel [[VI secolo|I]] da -[[FanII Yesecolo]] ([[398]]–[[445]]). A seconda delle fonti, la data di inizio del periodo al quale si riferisce il Libro degli Han varia dal [[206 ad.C.]] al [[202 a.C.]]<ref>Kennedy, Brian. Guo, Elizabeth. ''Chinese Martial Arts Training Manuals: A Historical Survey''. North Atlantic Books Publishing, 2005. ISBN 1-55643-557-6</ref>
 
Questo grande lavoro enciclopedico, iniziato da [[Ban Biao|Bān Biāo]] (班彪) e dopocontinuato laalla sua morte continuato dal figlio maggiore [[Ban Gu|Bān Gù]] (班固), raggiunseammontò ia ben 100 volumilibri, ivi incluse sezioni sul diritto, sulle scienze, sulla geografia e sulla letteratura. La figlia minore [[Ban Zhao|Bān Zhāo]] (班昭) terminò la stesura nel [[111]] d.C. e redasse i volumi minori di cronologia (vol. 13-20) e di astronomia (vol. 26).
 
Il 96° volume raccoglie molte informazioni culturali e socio-economiche sui confini occidentali, ricavate con tutta probabilità dalle memorie del generale [[Zhang Qian]] che aveva attraversato tali territori. Non era inusuale che uno storico si rivolgesse a un generale per ricavare le informazioni necessarie alla redazione della sua opera, come fece lo stesso [[Sima Qian]] nel corso della stesura delle [[Shiji|Memorie di uno storico]], altra opera di capitale importanza per la storia della [[storiografia]] cinese.
Come per lo ''[[Shiji]]'', un famoso generale che aveva viaggiato in occidente, [[Zhang Qian]], fu la fonte principale delle informazioni culturali e socio-economiche sui confini occidentali, contenute nel 96º volume.
 
Esiste anche un libro che racconta la storia degli Han dopo il 25 d.C, il cosiddetto ''[[Libro degli Han posteriori]]''. Quest'opera copre il periodo della [[dinastia Han orientale]], dal [[25]] al [[220]], e venne scritto nel [[V secolo]] dal letterato [[Fan Ye]] ([[398]]–[[445]]).
Il ''Libro degli Han'' è diventato il modella per la storiografia delle dinastie successive. Fa parte del canone delle antiche cronache denominato delle [[Ventiquattro Storie]], insieme alle ''[[Shiji|Memorie di uno storico]]'', alle ''[[Cronache dei Tre Regni]]'' e al ''[[Libro degli Han posteriori]]''.
 
Il ''Libro degli Han'' è diventato ilun modellaimportante modello per la storiografia delle dinastie successive. Fa parte del canonecosiddetto delle[[Ventiquattro antiche cronache denominatoStorie|Canone delle [[Ventiquattro Storie]], insieme alle ''[[Shiji|Memorie di uno storico]]'', alle ''[[Cronache dei Tre Regni]]'' e al ''[[Libro degli Han posteriori]]''.
 
== Note ==