Differenze tra le versioni di "Fosso di Helm"

→‎Storia: sezione wikilink
(→‎Storia: sezione wikilink)
Nell'anno 2758 della [[Terza Era]], quando Rohan fu conquistato dagli [[Esterling]] e dai [[Dunlandiani]], il re di Rohan [[Helm Mandimartello]] vi si ritirò, e molti del suo popolo rimasero là nonostante l'assedio e il [[Lungo Inverno]], appena trascorso, che decimò la popolazione. Le disperate imprese di Helm in quel periodo ne fecero uno dei più famosi Re di Rohan, e in suo onore il rifugio gli fu nominato.
 
Nel 3019 della Terza Era, durante la [[Guerra dell'Anello]], al Fosso di Helm di svolge una battaglia decisiva che determina la sconfitta dell'esercito di [[Saruman]]. Dopo la ''Seconda Battaglia dei Guadi dell'Isen'' (svoltasi appunto ai guadi dell'[[Isen]]) l'esercito di Rohan viene sconfitto ed è costretto a ritirarsi nel fosso, dove era già stipata la popolazione, dopo un inseguimento da parte di [[Dunlandiani]], [[Uruk-hai]], [[Orchi (Tolkien)|Orchi]] comuni, [[Warg#Caratteristiche nella saga di Tolkien|Lupi mannari]]i e [[mezzi-orchi]]. Si svolge così la [[Battaglia del Fosso di Helm]] che vede trionfare il Re grazie all'intervento di [[Gandalf]] ed [[Erkenbrand]].
 
Dopo la [[Guerra dell'Anello]], [[Gimli]], che aveva combattuto nel Fosso di Helm, stabilì una colonia della gente di [[Durin]]. Il Fosso di Helm giaceva su una enorme caverna, che per un nano era un luogo perfetto. Così [[Gimli]] venne conosciuto come il "Signore delle Caverne Scintillanti", nonostante il vero regnante di questo nuovo reame fosse Thorin III meglio conosciuto come [[Thorin III Elminpietra]]. I Nani dopo la [[Guerra dell'Anello]], aiutarono a ricostruire il Fosso di Helm, che divenne quindi diviso con i [[Rohirrim]].
1 626

contributi