Differenze tra le versioni di "James Hamilton (politico 1811)"

Nato a Seymour Place, nel quartiere londinese di Mayfair, da [[James Hamilton, visconte Hamilton]], che morì quando James aveva solo tre anni, e di Harriet Douglas, seconda figlia dell'onorevole John Douglas, figlio di [[James Douglas, XIV conte di Morton]]. Suo padre era figlio di [[John Hamilton, I marchese di Abercorn]], e discendeva da un'antica famiglia nobile scozzese.
 
Fu educato presso l'Harrow School e presso il [[Christ Church (Oxford)]]; nel 1818 successe a suo padre come visconte Abercorn e nel 1844 divenne cavaliere dell'[[Ordine della Giarrettiera]] a soli trentatré anni, divenendo nello stesso anno Lord Luogotenente di Donegal. Due anni dopo entrò a far parte del Consiglio Privato di Sua Maestà Britannica e Groom of the Stole del [[Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha|principe Alberto]], marito della [[ regina Vittoria]] e rimase un'importante figura presso la corte britannica e fu anche consigliere privato della regina Vittoria. Nel 1866 fu nominato Viceré d'Irlanda (ma dovette rinunciare all'incarico nel 1876 per motivi di salute) e nel 1868 fu creato Marchese di Hamilton (nella parìa del Regno Unito) e Duca di Abercorn (nella parìa d'Irlanda).
 
Nel [[1874]] divenne Gran Maestro della Gran Loggia d'Irlanda, mantenendo l'incarico fino alla sua morte; il [[2 marzo]] [[1878]] fu inviato straordinario presso la corte italiana per conferire l'[[Ordine della Giarrettiera]] a re [[Umberto I d'Italia]]. Nel [[1881]] fu eletto Cancelliere dell'Università d'Irlanda e morì quattro anni dopo nella sua casa di [[Baronscourt]] nella [[Contea di Tyrone]]; gli successe come Duca di Abercorn il figlio [[James Hamilton, II duca di Abercorn]].
153 906

contributi