Differenze tra le versioni di "Tradizione (Chiesa cattolica)"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  6 anni fa
== Tradizione divina ed ecclesiastica ==
[[File:Image - Deposito della fede.jpg|thumb|500px|La tradizione all'interno della trasmissione del [[deposito della fede]].]]
La tradizione si può distinguere in divina oppure ecclesiastica, in basa alla sua origine. La ''traditio'' è divina se l'origine prima è [[Dio]], ed è pertanto eterna e non mutabile. La ''traditio'' è ecclesiastica se c'è una trasmissione attraverso la Chiesa, ovvero passa per [[san Pietro]] e i suoi successori, perciò in materia di ordini disciplinari sulle feste e sui digiuni è mutabile; pertanto si suddivide a una suddivisione pratica in dogmatica e morale. Le tradizioni divine sono talora anch'esse dette ecclesiastiche, perché custodite e trasmesse dalla Chiesa e contenute nel ''Decreto tridentino'' ([[1548]]) e nella ''Professio fidei tridentina'' ([[1564]]) emanata da [[papa Pio IV]]. La tradizione derivante dagli insegnamenti degli apostoli, divulgatori della [[rivelazione]], può essere considerata ''apostolico-divina'' o ''apostolico-ecclesiastica'', in base allealla distinzionidistinzione di origine.
 
Il Decreto tridentino indica che la verità dogmatica e la disciplina morale sono parimenti contenute sia nelle scritture sacre sia nella tradizione non scritta, ricevuta dagli apostoli dalle stesse parole di Gesù, e dagli stessi trasmessa per opera dello Sprito Santo di bocca in bocca fino a noi. Il Concilio Tridentino afferma di rispettare sullo stesso piano le scritture nell'antico e del nuovo testamento e le tradizioni della fede e della morale perché dettate a voce da Cristo o suggerite dallo Spirito Santo, poi conservate per successione dalla Chiesa cattolica. Inoltre afferma che le scritture sacre non siano interpretate contrariamente alla tradizione poiché nella storia della rivelazione, questa è stata insegnata alle genti soprattutto per via della tradizione sia nell'Antico Testamento, prima e dopo le legge scritta di Mosè, sia nel Nuovo Testamento con la testimonianza evangelica nella predicazione apostolica.