John Stewart-Murray, VIII duca di Atholl: differenze tra le versioni

m
m (smistamento lavoro sporco)
John "Bardie" Stewart-Murray Nacque al Blair Castle come [[Scozia|marchese di Tullibardine]], figlio di [[John Stewart-Murray, VII duca di Atholl]], e Luisa Moncreiffe, figlia di [[Sir]] [[Thomas Moncreiffe, VII baronetto Moncreiffe]]; apparteneva ad una [[nobiltà britannica|nobile famiglia scozzese]] e imparò il [[Lingua gaelica scozzese|gaelico]] prima ancora dell'[[Lingua inglese|inglese]]; studiò ad [[Eton College|Eton]].
 
Venne commissionato come [[sottotenente]] nelle [[Royal Horse Guards]] nel [[1892]], divenendo [[tenente]] l'anno seguente; partecipò alla spedizione di [[Herbert Kitchner|Kitchener]] in [[Sudan]] contro il [[Madhi]], partecipando alle battaglie di [[Khartoum]] e [[Atbara]] contro [[Osmar Digna]]; fu premiato con la [[Distinguished Service Order]] e il [[15 novembre]] [[1898]] raggiunse il grado di [[capitano]].
 
Nel [[1900]] ebbe il brevetto di [[maggiore]] e notato da [[Kitchner]] fu posto a capo di un [[reggimento]] scozzese di stanza in [[Sudafrica]], ''The Scottish Horse'', con il quale partecipò alla [[Seconda Guerra anglo-boera]] nel [[Transvaal occidentale]] raggiungendo il grado di [[colonnello]] nel [[1903]], divenendo cavaliere dell'[[Ordine Reale Vittoriano]].
495 349

contributi