Differenze tra le versioni di "Faust (Goethe)"

provo a sistemare un po'
(provo a sistemare un po')
}}
 
'''''Faust''''' è un poema drammatico del [[1808]] scritto da [[Johann Wolfgang von Goethe]]. È l'opera più famosa scritta da Goethe e una delle più importanti opere della letteratura europea e mondiale.
 
L'opera si ispira alla tradizionale figura del [[Faust]] della tradizione letteraria europea. Nel suo poema, Goethe racconta il patto tra Faust e Mefistofele, il loro viaggio alla scoperta dei piaceri e delle bellezze del mondo, e si conclude con la redenzione di Faust.
[[Johann Wolfgang von Goethe]] ha lavorato al suo ''Faust'' per sessant'anni, dal [[1772]] al [[1831]], costruendo un'opera monumentale che consacra il suo autore come il massimo scrittore di [[lingua tedesca]] e imprimendo il suo personaggio nell'[[immaginario collettivo]] come simbolo dell'[[anima]] moderna.
 
[[Johann Wolfgang von Goethe]] ha lavoratolavorò al suo ''Faust'' per sessant'anni, dal [[1772]] al [[1831]], costruendo un'opera monumentale che consacra il suo autore come il massimo scrittore di [[lingua tedesca]] e imprimendo il suo personaggio nell'[[immaginario collettivo]] come simbolo dell'[[anima]] moderna.
 
== Stesura dell'opera ==
L'opera fu scritta in tre momenti successivi: l'''Urfaust'', scritto tra il [[1773]] e il [[1775]], influenzato dalle rappresentazioni del [[La tragica storia del Dottor Faust|Faust]] di [[Christopher Marlowe]] a cui il giovane [[Goethe]] aveva assistito sotto forma di teatro delle marionette (vedi [[Faust]] per il personaggio storico). L'Urfaust appartiene culturalmente alla corrente letteraria tedesca dello [[Sturm und Drang]] e venne pubblicato, con alcune aggiunte, nel [[1790]] sotto il nome di ''Faust. Ein Fragment''.
 
 
== Trama ==
Nonostante la sua eminenza scientifica, Faust è annoiato e deluso dalla vita e dalla finitezza umana. Decide di chiamareinvocare il Diavolo per avere ulteriori conoscenze e poteri magicisoprannaturali con cui concedersi tutto il piacere e la conoscenza del mondo. In risposta, il rappresentante del diavolo, Mefistofele, compare. Fa un patto con Faust: Mefistofele servirà Faust con i suoi poteri magici per un determinato periodo, ma alla fine di questo periodo, il diavolo prenderà l'anima di Faust, che sarà dannato in eterno.
 
Durante il periodo del patto, Faust si avvale di Mefistofele in vari modi. Mefistofele lo aiuta a sedurre una ragazza bella e innocente, Margherita. In seguito alla sua relazione segreta con Faust, la vita di Margherita è distrutta: è disonorata lei e la sua famiglia, il fratello perde la vita in un duello con Mefistofele, la madre muore per il dolore. Solo in punto di morte Margherita otterrà la salvezza eterna.
 
Conclusa l'esperienza amorosa, Faust si volge al "gran mondo" della corte imperiale, dove sperimenta le seduzioni del potere, della ricchezza e della gloria terrena. Tutto ciò però non lo soddisfa ancora.
 
DuranteAl il periodotermine del patto, Faust si avvale di Mefistofele in vari modi. In molte versioni della storia, Mefistofele lo aiuta a sedurre una ragazza bella e innocente, Gretchen, la cui vita è definitivamente distrutta. Tuttavia, l'innocenza di Gretchen la salva alla fine, e lei entra in Cielo. Nelle consegne di Goethepoema, Faust è salvato per grazia di Dio attraverso la sua costante ricerca, in combinazione con memorie di GretchenMargherita con Dio nella forma dell'Eterno Femminino.
 
== Edizioni (parziale) ==