Differenze tra le versioni di "Hans Urs von Balthasar"

sistemo
m (Bot: rimozione campi VIAF, LCCN migrati a Wikidata: d:q122976)
(sistemo)
 
== Biografia ==
NacqueNasce innel [[1905]] da una famiglia profondamente cattolica, e fececompie i suoi primi studi presso i [[benedettini]] e i [[gesuiti]]. Dal [[1923]] Hans Urs von Balthasar studia germanistica e filosofia a [[Zurigo]], [[Berlino]] e [[Vienna]], laureandosi nel [[1928]] a [[Zurigo]] con una tesi sulla storia del problema [[escatologia|escatologico]] nella letteratura tedesca moderna.
 
Ancora nel corso degli studi, nel [[1927]], si ritira per un periodo di ricerca spirituale a [[Basilea]]. Il 31 ottobre [[1929]] entra quale novizio nella [[compagnia di Gesù]] a [[Feldkirch]]. Dopo il noviziato è trasferito a [[Pullach]]. Dal [[1932]] al [[1936]] studia [[teologia]] a [[Lione]]-Fourvière.
Dal [[1923]] Hans Urs von Balthasar studiò germanistica e filosofia a [[Zurigo]], [[Berlino]] e [[Vienna]], laureandosi nel [[1928]] a [[Zurigo]] con una tesi sulla storia del problema escatologico nella letteratura tedesca moderna.
 
Dopo che ancora nel corso degli studi, nel [[1927]], si era ritirato per un periodo di ricerca spirituale a Basilea, il 31 ottobre [[1929]] entra quale novizio nella [[compagnia di Gesù]] a [[Feldkirch]]. Dopo il noviziato è trasferito a [[Pullach]]. Dal [[1932]] al [[1936]] studiò [[teologia]] a [[Lione]]-Fourvière. Ordinato presbitero a [[Monaco di Baviera]] nel [[1936]], dal [[1937]] al [[1939]] è redattore della rivista dell'ordine [[Stimmen der Zeit]]. Dopo avere rifiutato un posto all'Università Gregoriana di Roma, dal [[1940]] si occupa della pastorale giovanile e accademica a Basilea. Qui si dedica all'attività di conferenziere. A questo periodo risale l'amicizia con il teologo protestante [[Karl Barth]], con il quale condivide la passione per [[Mozart]].
 
L'8 dicembre [[1944]] fonda con [[Adrienne von Speyr]], della quale è confessore e direttore spirituale, l'[[Istituto secolare della Comunità di Giovanni]]. In seguito opererà a [[Zurigo]] e [[Basilea]] quale scrittore ed editore della casa editrice [[Johannesverlag]] [[Einsiedeln SZ|Einsiedeln]]. Ma a partire da questo momento le difficoltà si acuiscono: muore il padre, la madre è gravemente ammalata, così come il suo mentore [[Erich Przywara]]. Inoltre, Adrienne von Speyr persegue una visione teologica che la Chiesa della fine degli anni quaranta rifiuta di riconoscere. Nel [[1950]] von Balthasar deve addirittura lasciare l'ordine dei gesuiti proprio perché non gli si permette di seguire l'attività dell'Istituto da lui fondato.
 
Egli si ritrova senza lavoro e senza mezzi. La [[Congregazione per l'Educazione Cattolica]] gli vieta l'insegnamento negli Istituti e nelle Università cattoliche. Riesce a vivere tenendo conferenze e la sua teologia trova un numero crescente di adeptiallievi.
 
Con il tempo anche la Chiesa ufficiale lo riabilita e, sebbene non invitato al [[Concilio Vaticano II]], riceve il premio [[Paolo VI]] per la teologia.
 
Per i suoi meriti [[Papa Giovanni Paolo II]] annunciòannuncia la sua nomina a [[cardinale]], ma eglinon morìfa in tempo a ricevere la berretta: muore il 26 giugno [[1988]], due giorni prima della cerimonia di creazione. Von Balthasar èViene sepolto nella Hofkirche di [[Lucerna]], in [[Svizzera]].
 
== Profilo ==