Differenze tra le versioni di "L'occasione fa il ladro"

m
Bot: overlinking giorni e mesi dell'anno e modifiche minori
m (Bot: Elimino tutti gli interlinks vedi Wikidata: D:Q651596)
m (Bot: overlinking giorni e mesi dell'anno e modifiche minori)
|numeroatti=uno
|epocacomposizione=novembre [[1812]]
|primarappresentazione=[[24 novembre]] [[1812]]
|teatro=[[Teatro San Moisè]], [[Venezia]]
|primaitaliana=
*''Martino'', servo (buffo)
Camerieri di locanda e servi di locanda, che non parlano
|autografo=[[Bibliothèque du Conservatoire]], Parigi. I [[recitativo|recitativi secchi]] sono di un ignoto collaboratore
}}
{{quote|Se a caso l'occasione<br>l'uom fa ladro diventar<br>c'è talvolta una ragione<br>che lo può legittimar|Morale finale dell'opera}}
'''''L'occasione fa il ladro''''' è un'[[opera lirica]] di [[Gioachino Rossini]]. Il [[libretto]], denominato Burletta per musica in un atto, è di [[Luigi Prividali]], che lo ha tratto dal [[vaudeville]] ''Le prétendu sans le savoir, ou L'occasion fait le larron'' (1810) di [[Eugène Scribe]]
 
La prima rappresentazione ebbe luogo il [[24 novembre]] [[1812]] al [[Teatro San Moisè]] di [[Venezia]].
<br> Se l'operina all'inizio ebbe una buona fama e fece il giro d'Italia e d'Europa, con la morte del compositore fu eclissata dalle ben più celebri opere buffe, e scomparve dal repertorio. Ebbe però un'importante ripresa nel 1892 a [[Pesaro]], nel centenario della nascita del compositore. La farsa ritornò sulle scene nella seconda metà del Novecento: nel 1963 fu rappresentata alla [[Teatro alla Scala|Scala]] (con una giovanissima [[Fiorenza Cossotto]] nei panni di Ernestina). La prima rappresentazione al [[Rossini Opera Festival]] fu nel 1987, e segnò l'ultima regia rossiniana di [[Jean-Pierre Ponnelle]], che morì l'anno successivo (la regia fu in seguito ripresa più volte al ROF, e due volte alla Scala, nel 1988 e nel 2010). L'opera, pur non entrata nel consueto repertorio, conta tuttora un discreto numero di rappresentazioni in Italia. <br>
[[Luciana Serra]] ha fatto del ruolo di Berenice uno dei suoi cavalli di battaglia; importanti interpreti del ruolo di Alberto furono [[Rockwell Blake]] e [[William Matteuzzi]]; nel piccolo ma divertentissimo ruolo di Martino si sono distinti [[Alessandro Corbelli]] e [[Roberto Coviello]].
2 932 277

contributi