Differenze tra le versioni di "Canonici regolari della Santa Croce"

m
m
== Cenni storici ==
[[File:Mosteiro de Santa Cruz.jpg|thumb|Il monastero della Santa Croce a Coimbra, casa madre dell'ordine]]
Il monastero di Santa Croce venne fondato a [[Coimbra]] dall'arcidiacono [[Tello]] insieme a [[João Peculiar]] e [[Teotonio]], che ne fu il primo superiore. Il terreno per l'erezione del monastero venne donato dal re di [[Portogallo]] [[Alfonso I del Portogallo|Alfonso I Henriques]]: la costruzione dell'edificio venne iniziata il [[28 giugno]] [[1131]] e la vita comune dei canonici cominciò il [[25 febbraio]] [[1132]].<ref name="dip">DIP, vol. II ([[1975]]), coll. 141-145, voce a cura di J. Mattoso.</ref>
 
I religiosi adottarono la [[regola di sant'Agostino]] e le consuetudini dei canonici di San Rufo di [[Avignone]]; [[papa Innocenzo II]] concesse ai canonici l'esenzione dalla giurisdizione vescovile e la protezione pontificia con decreto del [[26 maggio]] [[1135]].<ref name="dip"/>
 
Santa Croce di Coimbra ebbe numerose filiali, ma nel [[XIII secolo]] iniziò un periodo di decadenza e di abbandono del primitivo rigorismo: nel [[XVI secolo]] venne avviata una riforma che portò alla federazione di alcuni monasteri in una congregazione, approvata da [[papa Paolo IV]] nel [[1556]].<ref name="dip"/>
 
I canonici di Santa Croce vennero soppressi, insieme a tutti gli ordini religiosi, dal governo portoghese nel [[1834]]:<ref name="dip"/> nel [[1977]] il movimento ''Opus Sanctorum Angelorum'' promosse la restaurazione dell'ordine, sanzionata da [[papa Giovanni Paolo II]] il [[29 maggio]] [[1979]].<ref name="sito">{{cita web|http://www.cruzios.org/english/canons_regular.html|History of the Order of the Holy Cross|14-4-2010}}</ref>
 
== Attività e diffusione ==
2 802 479

contributi