Partito Socialista di Slovenia: differenze tra le versioni

m
Bot: overlinking giorni e mesi dell'anno e modifiche minori
m (migrazione automatica di 4 collegamenti interwiki a Wikidata, d:q957547)
m (Bot: overlinking giorni e mesi dell'anno e modifiche minori)
|nome2 = Socialistična stranka Slovenije
|colore = FF0000
|leader = Viktor Žakelj, Ciril Zlobec
|stato = SLO
|fondazione = [[1990]]
|dissoluzione = [[1994]]
|ideologia = [[Socialismo democratico]]
|seggi1 = {{Partito politico/seggi|5|90|#FF0000|1990}}
}}
Il '''Partito Socialista di Slovenia''' o SSS (''Socialistična stranka Slovenije'') era un partito [[Slovenia|sloveno]] attivo fra il [[1990]] e il [[1994]].
 
Fu fondato il [[9 giugno]] 1990 come successore dell'''Unione Socialista dei Lavoratori di Slovenia''. Partecipò alle [[Elezioni parlamentari slovene del 1990|prime elezioni slovene]] nel 1990, ottenendo il 5,4% dei voti e 5 seggi. Pur non entrando a far parte del [[governo Peterle|governo]] di [[Lojze Peterle]], si distinse dagli altri partiti di opposizione per un atteggiamento più conciliante, in particolare sul progetto di secessione dalla [[Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia|Jugoslavia]].
 
Nel [[1992]] entrò a far parte del [[Governo Drnovšek I|governo]] di [[Janez Drnovšek]]. Alle elezioni dello stesso anno ottenne il 2,75% e nessun seggio. Nel [[1994]] confluì in [[Liberaldemocrazia di Slovenia]].
3 379 460

contributi