Differenze tra le versioni di "Evening Standard"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  7 anni fa
nessun oggetto della modifica
Il '''''London Evening Standard''''' (''Evening Standard'' fino al [[2009]], è un [[quotidiano]] locale [[Londra|londinese]] diffuso gratuitamente nella capitale. Attualmente è il quarto quotidiano britannico per diffusione, dopo il [[The Sun (quotidiano britannico)|Sun]], il [[Daily Mail]] e il [[Daily Mirror]]<ref name="UK13">"[http://www.pressgazette.co.uk/uk-national-newspaper-sales-relatively-strong-performances-sun-and-mirror UK national newspaper sales: Relatively strong performances from Sun and Mirror]", 8 February 2013</ref>.
 
[[Image:Evening Standard Routemaster.JPGjpg|thumb|Ragazze mentre distribuiscono copie gratuite dell'Evening Standard]]
==Storia==
Lo ''Standard'' venne fondato a [[Londra]] il [[21 maggio]] del [[1827]] da Stanley Lees Giffard. Diventato un quotidiano nel [[1857]], l'Evening Standard (così venne ribattezzato) da quasi due secoli è il quotidiano simbolo dell'area londinese, ed è ormai considerato parte della cultura cittadina. Pur essendo un quotidiano locale, da sempre dà grande spazio alle notizie di carattere nazionale e internazionale, ed è considerato un punto di riferimento per quanto riguarda gli approfondimenti di arte e cultura. Il quotidiano è andato incontro nel [[2009]], dopo l'acquisto da parte dell'uomo d'affari russo [[Alexander Lebedev]] (proprietario anche dell'[[The Independent|Independent]] e della [[Novaja Gazeta]]), ad alcune modifiche che lo hanno rivoluzionato. A partire dal titolo, rinominato ''London Evening Standard''. Il cambiamento più notevole è stato tuttavia il passaggio alla [[free press]], che ha incrementato notevolmente il numero di copie vendute. A lungo vicino al [[Partito Laburista (Regno Unito)|Partito Laburista]] e a [[Tony Blair]], in occasione delle elezioni parlamentari del [[2010]] si è schierato a fianco di [[David Cameron]] e del [[Partito Conservatore (Regno Unito)|Partito Conservatore]].
Utente anonimo