Khawla bint Ḥakīm: differenze tra le versioni

m
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
 
Di lei si ricordava il coraggio personale, che la portò a combattere contro i nemici nel corso della conquista della [[Siria]]-[[Palestina]] voluta dal secondo [[Califfo]] [['Umar ibn al-Khattab|ʿUmar b. al-Khaṭṭāb]]. In una di queste occasioni, si batté con straordinaria energia per salvare la vita in pericolo di un suo fratello, di nome Ḍirār.
 
Il cugino e genero di [[Maometto]], [['Ali ibn Abi Talib|ʿAlī b. Abī Ṭālib]] la sposò dopo esser rimasto vedovo di [[Fatima bint Muhammad|Fāṭima bt. Muḥammad]], figlia del Profeta.
 
==Voci correlate==
127 722

contributi