Apri il menu principale

Modifiche

m
ortografia
 
==Di nuovo in Spagna==
Dopo una breve parentesi al servizio del figlio di Federico, noto come Ferdinando, duca di Calabria, che si era, suo malgrado, riconciliato con i regnanti spagnoli, Oviedo venne incaricato ufficialmente dal monarca spagnolo, [[Ferdinando il Cattolico]], di redigere una storia cronologica dei re di Spagna, Napoli e Sicilia. L'opera, assai ponderosa, avrbbeavrebbe richiesto molti anni e sarebbe stata ultimata soltanto nel [[1552]].
 
Oviedo era stato infine riconosciuto come uno storico accreditato e la sua carriera avrebbe conosciuto, da allora, importanti progressi. Nel [[1506]] venne nominato Notaio apostolico e segretario del Consiglio dell'[[Inquisizione]], cariche a cui si aggiunse, nel [[1507]] quello di segretario di Madrid.
422 646

contributi