Differenze tra le versioni di "Unione Cristiano-Democratica di Germania"

 
La cristiano-democratica Angela Merkel il 22 novembre 2005, con 397 voti dei 614 deputati del Parlamento tedesco, venne eletta come prima donna [[Cancellieri della Germania|Cancelliere della Germania]].
 
Alle elezioni del [[2009]], la CDU ottenne il 27,4% dei consensi e 194 seggi. I "cugini" della CSU conseguirono il 6,5% dei voti e 45 seggi. La Merkel fu nuovamente eletta cancelliere, questa volta di un governo di centro-destra, sostenuto, oltre che da CDU-CSU, anche dai liberali della [[Partito Liberale Democratico (Germania)|FDP]].
 
Alle elezioni politiche del [[2013]], la CDU aumentò i suoi consensi, arrivando al 34,1% ed eleggendo 255 deputati. La CSU incrementò anch'essa i propri voti, giungendo al 7,4% ed ottenendo 55 seggi. Il risultato per CDU-CSU fu il migliore dai tempi della Riunificazione<ref>http://www.corriere.it/esteri/13_settembre_22/Germania-elezioni-risultati_48798cf4-23a0-11e3-8194-da2bd4f2ffa4.shtml</ref>. L'ottimo risultato dei cristiano-conservatori fu rafforzato dal mancato ingresso al [[Bundestag]] dei conservatori euroscettici dell'[[Alternativa per la Germania]]. I cristiano-conservatori sfiorarono la maggioranza assoluta, ma essendo stati gli alleati Liberali esclusi dalla Camera, furono costretti ad avviare colloqui con la SPD ed i Verdi per dar vita ad una Grande Coalizione.
 
== Ideologia ==
5 293

contributi