Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione ,  6 anni fa
m
Bot: Specificità dei wikilink
 
Fu seppellita il giorno stesso nella nuda terra, ma dopo diciotto giorni fu dissotterrata, intatta e profumata. Dopo varie peripezie il suo corpo trovò una collocazione soddisfacente che ancor oggi conserva: si trova nella sua cappella, senza alcuna maschera, ''seduta'', visibile a tutti e non sigillata.
Fu canonizzata da Papa [[Papa Clemente XI]] il [[22 maggio]] [[1712]], solennità della SS. [[Trinità (cristianesimo)|Trinità]], dopo un lungo e laborioso processo che vide impegnati, e a titoli vari anche contrapposti, il Monastero e la città di Bologna.
 
Alla fine degli anni Trenta del Settecento, Prospero Lambertini (in procinto di diventare pontefice col nome di Benedetto XIV) sentì il bisogno di chiarire, nel suo famoso trattato intitolato "De Servorum Dei Beatificatione et Beatorum Canonizatione", che alcuni cadaveri si conservavano incorrotti solo per l’intervento di cause naturali o perché erano stati sottoposti a un’imbalsamazione artificiale<ref>P. Palmieri, La santa, i miracoli e la Rivoluzione. Una storia di politica e devozione, Bologna, Il Mulino, 2012. ISBN 978-88-15-24107-8, pp. 34-39</ref>.
491 193

contributi