Paul Morphy: differenze tra le versioni

Imparò il gioco dal padre e da uno zio. A 12 anni sfidò [[Johann Löwenthal]] e fra lo stupore generale riuscì a batterlo.
 
Nel [[1857]] si tenne a [[New York]] il torneo del primo congresso americano di scacchi. Morphy lo vinse con gioco brillantissimo sbaragliando gli avversari [[James Thompson (scacchista)|James Thompson]] (3-0 senza patte-0), [[Alexander Beaufort Meek]] (3-0 senza patte-0), [[Theodor Lichtenhein]] (3-1/2-0 con una patta) e [[Louis Paulsen]] (5-1 con una patta/2-1). Terminato il torneo Morphy affrontò tutti i giocatori americani dando il vantaggio della mossa e di un pedone. Il solo giocatore che accettò la sfida, [[Charles Stanley]], fu sbaragliato.
 
Nel [[1858]] Morphy venne in Europa per sfidare l'inglese [[Howard Staunton]], ritenuto allora il più forte giocatore del mondo. Staunton rifiutò l'incontro affermando che non aveva tempo essendo impegnato nella stesura di un libro, molti ritengono che questa in realtà fosse solo una scusa per evitare un avversario molto temuto e pericoloso. Morphy sfidò allora gli altri più forti giocatori europei che immancabilmente sconfisse ([[Johann Löwenthal]], [[John Owen]], [[Daniel Harrwitz]], [[Samuel Boden]], [[Thomas Barnes]]).