Differenze tra le versioni di "Patagonia"

m
Nel 1885 partì una spedizione volta all'estrazione mineraria condotta dall'avventuriero rumeno [[Julius Popper]] che, arrivato nella Patagonia del sud alla ricerca dell'oro, lo trovò nelle regioni della [[Terra del Fuoco (arcipelago)|Tierra del Fuego]]. I missionari ed i coloni europei arrivarono nel [[XIX secolo|XIX]] e nel [[XX secolo]], insieme ad una comunità di lingua gallese che si insediò della valle di [[Chubut]]. Durante i primi anni del XX secolo, il confine fra le due nazioni, [[Argentina]] e [[Cile]], nella Patagonia è stato stabilito tramite la mediazione britannica. Ma ha subito, da allora, molte modifiche e vi è ancora una linea (di 50 chilometri) dove il confine non è stato stabilito ([[Hielos Continentales]]).
 
Fino al 1902, la maggior parte didella Patagonia è stata abitata da Chilotes che lavoravano nell'allevamento del bestiame. Prima e dopo il 1902, quando i confini sono stati stabiliti, molti Chilotes sono stati espulsi dal territorio dell'Argentina. Questi operai hanno fondato [[Balmaceda]], il primo insediamento cileno in quella che è ora la [[Regione di Aysén]]<ref>[http://www.turistel.cl/v2/secciones/destinos/ciudad_pueblo/sur/undecima/coihaique.htm Coihaique - Ciudades y Pueblos del sur de Chile<!-- Bot generated title -->]</ref><ref name=Fuego>Luis Otero, La Huella del Fuego: Historia de los bosques y cambios en el paisaje del sur de Chile (Valdivia, Editorial Pehuen)</ref>; [[Balmaceda]]. Mancando di buoni pascoli dal lato cileno, coperto dalla foresta, gli immigrati diedero fuoco alle foreste con incendi che durarono più di due anni.
 
== Economia ==
1 053

contributi