Differenze tra le versioni di "Kundalini"

1 314 byte rimossi ,  6 anni fa
→‎Il risveglio della Kundalini: idem: ho controllato nella cronologia: formato da inserimenti successivi scorrelati e senza fonte
(→‎Il risveglio della Kundalini: - affermazione priva di fonte, semplicistica, imprecisa (quali studiosi?), raffazzonata con contenuti che qui non c'entrano (le cristiano-esoteriche))
(→‎Il risveglio della Kundalini: idem: ho controllato nella cronologia: formato da inserimenti successivi scorrelati e senza fonte)
 
La manipolazione di Kundalini non è possibile se prima non si è provveduto a purificare il sistema dei canali energetici del corpo sottile, le ''[[nāḍī]]''. A tale scopo l'adepto deve preliminarmente dedicarsi a operazioni finalizzate a tale scopo, le ''nāḍīśodhana''. Queste prevedono posizioni specifiche (''[[āsana]]'') accompagnate da tecniche di respirazione controllata e recitazioni di [[mantra]]. Troviamo descritte queste operazioni in testi quali la ''[[Haṭhayoga Pradīpikā]]'', la ''[[Gheraṇḍa Saṃhitā]]'' e la ''[[Śiva Saṃhitā]]''. Va evidenziato che i risultati non sono affatto subito evidenti: il praticante vi si dovrà dedicare quotidianamente per diversi mesi. Stante alla ''Śiva Saṃhitā'', al termine il corpo fisico si presenterà più armonioso, profumato, dotato di una voce ben risonante.<ref>Feuerstein 1998, p. 166 e segg.</ref>
 
Secondo gli adepti del Sahaja Yoga, l'innalzarsi di questa energia permetterebbe di sperimentare, in piena consapevolezza, nuovi stati di coscienza e sarebbe solitamente accompagnato da una serie di fenomeni particolari che possono essere di tipo fisico, sensoriale, percettivo.
L'effettiva manifestazione del risveglio della Kundalini è la consapevolezza e la conoscenza del passato presente e futuro, e un'espansione della coscienza. Grazie all'azione benefica della Kundalini sui chakra e sul sottile in genere, si può raggiungere uno stato di benessere completo, un senso di gioia ed armonia incondizionati.
Il risveglio della Kundalini non può essere forzato. Anticamente esso poteva avvenire solo e soltanto quando tutti i chakra del praticante erano perfettamente purificati e quindi aperti: non offrendo più ostacolo, la Kundalini poteva salire e attraversarli.
Il risveglio della Kundalini può avvenire anche per risonanza {{citazione necessaria|(come avviene nella [[risonanza acustica]])}}, ovvero essa si risveglia nell'individuo quando questi si trova in presenza di un'altra persona la cui Kundalini è già risvegliata.
{{citazione necessaria|Una volta avvenuto il risveglio, si può percepire la Kundalini come dell'aria, o brezza, fresca sulla sommità della testa e sui palmi delle mani.}}
 
==Note==