Differenze tra le versioni di "Sfera di Ewald"

(affinché)
[[Immagine:Ewald Sphere.svg|right|250px|thumb|Costruzione della sfera di Ewald]]
 
Un [[cristallo]] può essere descritto da un [[reticolo (matematica)|reticolo]] di punti. La condizione per avere una interferenza costruttiva è che le possibili variazioni del [[vettore d'onda]] formino un reticolo nello spazio dei momenti (il [[reticolo reciproco]]). Per esempio, il reticolo reciproco di una struttura cubica semplice è ancora un cubo semplice. Lo scopo della sfera di Ewald è di determinare quale piano del reticolo cristallino (a cui corrisponde un punto nel reticolo reciproco) è associato ad una diffrazione osservata per una certa lunghezza d'onda incidente.
 
L'onda piana incidente sul cristallo ha come vettore d'onda '''<math>K_i</math>''' il cui modulo è <math>2\pi/\lambda</math>. L'onda piana riflessa ha vettore d'onda '''<math>K_f</math>'''. Se non varia l'energia nel processo di diffrazione (cioè è [[urto elastico|elastico]]) allora '''<math>K_f</math>''' ha lo stesso modulo di '''<math>K_i</math>'''. Il vettore di scattering è definito dalla variazione del vettore d'onda '''<math>\Delta{K}=K_f-K_i</math>'''. Poiché i due vettori d'onda hanno lo stesso modulo allora il vettore di scattering disegnato a partire da '''<math>K_i</math>''' deve stare su una sfera di raggio <math>2\pi/\lambda</math>. Questa sfera è la sfera di Ewald.