Difference between revisions of "Olli Rehn"

Al momento dell'entrata in carica della [[Commissione Barroso]], il 22 novembre [[2004]], l'esecutivo finlandese ha confermato la candidatura di Rehn, che ha ottenuto il portafoglio per l'[[commissario europeo per l'Allargamento|Allargamento]]. In base a questa carica, Rehn è stato responsabile del perfezionamento dei trattati di adesione della [[Bulgaria]] e della [[Romania]] all'[[Unione Europea]] (1º gennaio [[2007]]) e della prosecuzione delle negoziazioni con la [[Croazia]] e la [[Turchia]].
 
In quest'ultimo ambito Rehn si è dichiarato a favore dell'adesione turca all'Unione, proponendo, tuttavia, l'introduzione di restrizioni permanenti sul libero movimento dei lavoratori turchi ''"«...nell'eventualità che, conseguentemente all'accesso della Turchia, si verifichino seri squilibri nel mercato del lavoro comunitario"''»<ref>{{en}} [http://www.europaworld.org/week197/speechrehn221004.htm Discorso sull'adesione della Turchia], [[Istanbul]] 20 ottobre [[2004]]</ref>. Rehn ha inoltre evidenziato l'importanza dei [[diritti umani]] e delle [[libertà civili]] come condizioni irrinunciabili per l'adesione della Turchia all'UE.
 
È stato nuovamente candidato alla carica di [[commissario europeo]] dal governo finlandese e il 10 febbraio [[2010]], data di insediamento della [[Commissione Barroso II|seconda commissione Barroso]], ha assunto l'incarico di [[Commissario europeo per gli Affari Economici e Monetari|commissario per gli affari economici e monetari]].
Anonymous user