Differenze tra le versioni di "Cimitero degli Errancis"

nessun oggetto della modifica
(I nomi delle strade non vanno in corsivo)
|Note=
}}
Il '''Cimitero degli Errancis''' (''Cimetière des Errancis'' ossia ''Cimitero degli Storpi''), situato nell'8º distretto amministrativo di [[Parigi]], venne appositamente costruito e utilizzato per la sepoltura dei giustiziati tramite [[ghigliottina]] durante la [[Rivoluzione francese]]; altri tre cimiteri, già esistenti, vennero utilizzati per il medesimo scopo, ovvero il [[Cimitero di Sainte-Marguerite]], il [[Cimitero di Picpus]] eed il [[Cimitero della Madeleine]].
 
Il cimitero funzionò solo per quattro anni; aperto il 5 [[marzo]] [[1793]], fu chiuso il 23 aprile [[1797]]. All'entrata vi sorgeva un cartello con scritto: « Dormir, enfin » (« Dormire, finalmente »). Oggi giorno sul sito sorgono vari edifici. Era posto tra le attuali ''rue du Rocher'', ''rue de Monceau'', ''rue de Miromesnil'' e il ''boulevard de Courcelles''; per la costruzione delle mura del cimitero venne recuperata parte della [[Cinta daziaria di Parigi]], che allora tagliava quest'area.
 
Esiste una lapide commemorativa che ricorda il cimitero degli Errancis, presso ''rue de Monceau'', tra il numero 97 e l'angolo con ''rue du Rocher''. Si è stimato che 1.119 vittime della [[ghigliottina]] venissero sepolte qui, per lo più in fosse comuni.
 
== Personalità sepolte ==
 
== Dopo la Rivoluzione ==
Come nel [[Cimitero della Madeleine]], non fu più possibile identificare i corpi; [[Luigi XVIII]] fu molto desideroso di rinvenire i resti della [[Elisabetta di Borbone-Francia (1764-1794)|sorella]] nel [[1815]], ma fu inutile. I resti delle ossa vennero spostati nelle [[Catacombe di Parigi]], tra il [[1844]] e il [[1859]] (più probabilmente intorno al [[1848]]), quando venne costruito il ''boulevard de Courcelles''.
 
==Voci correlate==
Utente anonimo