Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
Nell'ambito della gestione della [[sicurezza]], si deve tener presente lo stretto rapporto tra [[prevenzione]] e [[salute]], dunque la necessità di un approccio multidisciplinare per la gestione degli infortuni sul lavoro, che rappresentano un indice statistico del sistema Prevenzione-Salute-Sicurezza. Sono coinvolti il Dipartimento di Prevenzione e Protezione, il Servizio di Prevenzione e Protezione, il Medico Competente, i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, i cui interventi, di carattere tecnico, organizzativo e procedurale, di formazione e informazione, sono integrati e coordinati per una adeguata gestione del fenomeno infortunistico. All'interno dell'azienda, attraverso la collaborazione dei professionisti, si svolgono interventi preventivi specifici, finalizzati, di tipo tecnico-organizzativo, informazione-formazione, anche per la disposizione di sistemi di sorveglianza sanitaria, [[primo soccorso]], scelta dei Dispositivi di Protezione Individuale(DPI), individuazione delle mansioni a rischio, valutazione dell'efficacia degli interventi, attraverso il monitoraggio degli indicatori del fenomeno infortunistico.
 
Il problema degli infortuni riguarda ogni ambito di lavoro, dando luogo a costi notevoli, oltre che per l'individuo, anche per la società e le imprese stesse, se si considera che nel 2010 sono state 770milasettecentomila le denunce di infortunio, di cui quasi mille con esiti di morte. La fonte ufficiale dei dati in merito è l'[[INAIL]](Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro), che si occupa di tenere aggiornate le statistiche in merito agli infortuni, il quale inoltre "persegue una pluralità di obiettivi: ridurre il fenomeno infortunistico; assicurare i lavoratori che svolgono attività a rischio; garantire il reinserimento nella vita lavorativa degli infortunati sul lavoro".
 
==Prevenzione infortunio==
Utente anonimo