Differenze tra le versioni di "Virgin Samoa"

nessun oggetto della modifica
(Nuova pagina: {{Infobox compagnia aerea |Immagine = |tipo = |iata = ''DJ'' |icao = ''PBN'' |callsign = ''BLUEBIRD'' |hub = Aeroporto Internazionale di Faleolo |flotta = 1 |desti...)
 
 
== Storia ==
[[File:Polynesian Blue 737, Port Vila, 15 June 2009 - Flickr - PhillipC.jpg|thumb|left|Il Boeing 737-800 con livrea della Polynesian Blue.]]
La Polynesian Blue nacque da un'azione sinergica del governo samoano e la Virgin Blue Holding, dopo diversi mesi di discussioni per creare un nuova compagnia che operasse i voli internazionali della [[Polynesian Airlines]], ed il nome stesso della neonata compagnia faceva riferimento all'appartenenza al gruppo della Virgin Blue (compagnia che in seguito venne chiamata [[Virgin Australia]])<ref>[http://edition.cnn.com/2005/BUSINESS/07/14/samoa.virginblue/ Virgin Samoa picks up Samoa flights]</ref>. Il primo volo fu effettuato il [[31 ottobre]] [[2005]] fra l'[[aeroporto Internazionale di Fagali'iFaleolo]] e l'[[aeroporto di Auckland]] e quello di [[aeroporto di Sydney|Sydney]].
 
La Polynesian Blue nacque da un'azione sinergica del governo samoano e la Virgin Blue Holding, dopo diversi mesi di discussioni per creare un nuova compagnia che operasse i voli internazionali della [[Polynesian Airlines]], ed il nome stesso della neonata compagnia faceva riferimento all'appartenenza al gruppo della Virgin Blue (compagnia che in seguito venne chiamata [[Virgin Australia]])<ref>[http://edition.cnn.com/2005/BUSINESS/07/14/samoa.virginblue/ Virgin Samoa picks up Samoa flights]</ref>. Il primo volo fu effettuato il [[31 ottobre]] [[2005]] fra l'[[aeroporto di Fagali'i]] e l'[[aeroporto di Auckland]] e quello di [[aeroporto di Sydney|Sydney]].
Le quote azionarie della compagnia sono detenute per il 49% dal governo delle [[Samoa]], per un altro 49% dalla Virgin Australia Holding e per il restante 2% dall'Aggey Grey's Resort and Hotel<ref>http://blogs.crikey.com.au/planetalking/2011/12/07/a-virgin-with-tatts-is-one-of-worlds-top-earning-jets/</ref>.
 
[[File:Polynesian Blue 737, Port Vila, 15 June 2009 - Flickr - PhillipC.jpg|thumb|left|Il Boeing 737-800 con livrea della Polynesian Blue.]]
Nel [[2011]] la Polynesian Blue si rinnova, rinominandosi Virgin Samoa, in seguito al cambiamento di nome della Virgin Blue in Virgin Australia; un [[Boeing 737|Boeing 737-800]] della Virgin Australia fu ridipinto con la nuova livrea della Virgin Samoa ed i motori decorati con disegni samoani disegnati da Tuifa’asisina Tolouena Sua. Furono inoltre disegnate uniformi specifiche e peculiari della cultura samoana<ref>http://www.ausbt.com.au/virgin-australia-s-polynesian-blue-s-new-name-virgin-samoa</ref>.
 
== Destinazioni ==
 
''(A novembre 2013):<ref>[http://virginaustralia.innosked.com/(S(0nkjn0454rdtjmiu4uigxeev))/default.aspx?station=DJVINTL&lang=EN&icon=9 Virgin Samoa destinations]</ref>''
 
{{bandiera|Samoa}} [[Samoa]]
* [[Apia]] - [[Aeroporto Internazionale di Faleolo]]
 
{{bandiera|Australia}} [[Australia]]
* [[Brisbane]] - [[Aeroporto di Brisbane]]
* [[Sydney]] - [[Aeroporto di Sydney]]
 
{{bandiera|Nuova Zelanda}} [[Nuova Zelanda]]
* [[Auckland]] - [[Aeroporto di Auckland]]
 
== Flotta ==
 
La flotta della Virgin Samoa è costituita da un solo [[Boeing 737|Boeing 737-800]], con marche ZK-PBF, nominato Tapu'itea<ref>http://www.planespotters.net/Production_List/Boeing/737/33799,ZK-PBF-Virgin-Samoa.php</ref>.
 
== Note ==
659

contributi