Difference between revisions of "Elettroanalgesia"

m
WPCleaner v1.30 - Disambigua corretto un collegamento - Hz, rimanenti 2 - IFC, Memoria
m (Bot: Rimuovo wikilink in template di citazione (vd. Template:Cita libro/man)
m (WPCleaner v1.30 - Disambigua corretto un collegamento - Hz, rimanenti 2 - IFC, Memoria)
 
====Differenze tra i vari dispositivi TENS====
I dispositivi TENS attualmente più utilizzati producono un treno di impulsi intervallati a [[frequenza]] variabile (tipicamente da 1 a 100 [[Hertz|Hz]]), con larghezza di impulso (''Pulse Width'') inferiore al [[millisecondo]]. La larghezza di impulso esprime la durata temporale di ogni singolo impulso erogato, la frequenza invece quanti di questi impulsi vengono erogati ogni secondo. Per rispettare la teoria del Gate Control, la larghezza di impulso di solito non supera i 200 µS, in modo da non eccitare le fibre C. Le correnti di picco oscillano tra 30 e 200 [[milliampere|mA]] a seconda del dispositivo. La forma d’onda più utilizzata è quella [[Onda quadra|quadra]]. Sono disponibili molte altre varianti che combinano diverse tecniche di modulazione, ma in linea di principio la tecnica di base rimane similare.
Una forma più recente di TENS è quella denominata [[IFC]], acronimo che identifica l’utilizzo di correnti interferenziali. Per [[corrente interferenziale]] si intende la risultante di due correnti primarie che quando si incontrano ne generano una terza, quella appunto interferenziale.
L’utilizzo prevalente della TENS in termini di efficacia riconosciuta è nel dolore [[Apparato muscolare|muscolare]]. In realtà trattandosi di una metodica sostanzialmente innocua, si tende ad utilizzarla in generale nel dolore cronico benigno in supporto alla terapia farmacologica, anche dove la letteratura scientifica non riconosce una specifica efficacia.
177,869

edits